22 Maggio 2022

La sofferenza come dono.

“Non tutto il mal vien per nuocere”

Che bella questa frase, non trovate?

Dai ve la devo riscrivere, non ce la faccio proprio, è più forte di me.

“Non tutto il mal vien per nuocere”.

Oggi parliamo dell’argomento più bello della crescita personale. La sofferenza.

Ahh ecco Manuel, lo sapevamo che tu fossi masochista… Altrimenti non si spiega come mai, dopo tanti anni sei ancora qua a parlare dell’amore per il dolore.

Vi ringrazio per l’umorismo, ma no. Non sono un masochista, e neppure sogno di diventarlo. Veramente facciamo i seri.

Quello che sto per dirvi è l’essenza del lavoro su se stessi.

La crescita personale si può racchiudere in questo, seriamente. Quante volte nella vostra vita avete mai sentito pronunciare questo proverbio. Io sicuramente tante volte. Però sapete una cosa, i proverbi sono quei modi di dire che si usano così come intercalare.  Tramandati di generazione in generazione, sono molte volte chiamati in causa durante un discorso.

Nonostante ciò, la maggior parte di noi non si sofferma mai sull’analizzare e comprendere i significati più intrinsechi di ognuno di essi. Si perché queste asserzioni, racchiudono in sé dei concetti importanti che meritano studio, analisi e approfondimento.

Tornando al nostro amico proverbio, vediamo assieme che spunti utili possiamo trarne per la nostra vita quotidiana. Noi siamo tutti qua per crescere giusto? Giusto? Perfetto, perché altrimenti nulla avrebbe senso. Perfetto io allora vi dico che senza dolore non possiamo crescere.

Cercherò di farvi un esempio pratico. Ipotizziamo sia un uomo di 35 anni, con risultati normali, e una vita piatta(come la maggior parte delle persone che vuole cambiare). Leggo un libro, faccio un corso, e decido che mi merito di più. Che questa non è la vita che sognavo quando ero al liceo. Decido allora di mettermi in gioco, inizio a studiare, poi allora inizio a pensare diversamente, e inizio a credere con tutto me stesso che arriverò al risultato.

Che bella la vita, che “figo” sognare, amo me stesso e gli altri. Euforia al 1000%, frasi del tipo “tra un anno sarò milionario” ecc. So che state ridendo (furbetti), ma questo è l’atteggiamento che ha chi all’inizio viene travolto dell’entusiasmo e la visione ci come la sua vita può essere completamente trasformata tramite lo sviluppo personale. Ed è tutto giusto, bisogna fare così. Dov’è il blocco però.  Dove sta la riflessione che voglio portarvi oggi. Che puntualmente, la vita quasi all’inizio, o al massimo entro sei mesi, fa accadere nelle nostre vita nel 90% dei casi, degli eventi inaspettati e apparentemente “negativi”.

“Porca pu*****” 

“Che vita di m****”

“Aveva ragione mia moglie / mio marito, quando mi ha detto che oramai sono grande per queste cavolate”

Questa è ciò che passa nella mente di ognuno di noi (come per me una volta), quando ci accade qualcosa di negativo, che in un primo momento pensiamo che ci stia allontanando dai nostri obbiettivi. Può essere la macchina rotta, operazione fisica, perdita del lavoro, o qualsiasi altra avversità. Vi dico una cosa. Siete fortunati. Anzi siete sfortunati. 

Cioè Manuel mettiti d’accordo, siamo fortunati o sfortunati?

In realtà entrambi.

Siete fortunati perché la vita vi sta cambiando, sfortunati perché dovrebbe colpirvi ancora più duramente. Ascoltatemi.  Le cose cambieranno davvero, quando voi iniziate ad amare ogni male/ difficoltà / problema che arriva nella vostra vita. E più voi siete delle persone che devono crescere, più le difficoltà saranno tante. Voi dovete iniziate a esultare come quando segna la vostra squadra del cuore.  Dovete iniziare a vivere ogni sofferenza come una vera e propria benedizione! Ma non vi dovete convincere di questo, dovete crederci e comportarvi davvero così. Perché è cosi.

Vi licenziano dal lavoro? Si, Che bello ! Sono grato alla vita. Sicuramente mi sta insegnando qualcosa e vuol dire che questo non era il lavoro nel quale potevo crescere e far valere le mie qualità. Cosa sta cercando di farmi capire la vita? Cosa vuole mettere alla prova ? Forse la mia fiducia sul futuro? Non lo so. Ma sono certo che sto andando nella direzione giusta e continuerò a lavorare ancora più deciso di prima su me stesso/a.

Ecco questa dovrebbe essere la vostra reazione. Per molti di voi possono sembrare discorsi pazzi, ma vi posso assicurare che vi sto dicendo una della verità meno discutibili di tutte.

Ma perché vi dico tutto questo?  

Cercherò di essere ancora più chiaro. Facciamo finta che io sia la vita, va bene?  Così sono certo che possiate tutti capire.

La vita:”Allora vedo che qua c’è un ragazzo che vuole migliorare, ottimo. Si chiama Manuel, ha 24 anni, vedo che come difetti principali sicuramente si può notare che pensa solo a se stesso e che fuma troppe sigarette. Questo ragazzo scrive ogni giorno nei suoi fogli, che vuole una vita in forma, in salute, dove ha un lavoro ben retribuito e dove può far del bene a tante persone”.

C’è qualcosa che non torna;

Vuole una vita in forma e invece fuma tante sigarette?

Vuole un lavoro ben pagato dove può addirittura salvare tante vite e invece pensa solo a se stesso?

Benissimo, ora gli insegno io qualche lezione. Gli causo una forte bronchite (nei casi peggiori tumori) e lo licenzio dal lavoro per farli fare 6 mesi di volontariato.

Qual è la reazione di Manuel nei confronti di questi due avvenimenti negativi ?  bronchite e licenziamento?)  

“Porca pu*****” 

“Che vita di m****”

“Aveva ragione mia moglie / mio marito, quando mi ha detto che oramai sono grande per queste cavolate”

Vi ricordate no? L’abbiamo detto prima.

Capite ora?!

Manuel vede questi avvenimenti come un disastro, come una cosa negativa.  Ma in realtà dovrebbe essere la persona più felice del mondo, perché la vita lo sta portando nella direzione nel quale lui vuole andare.

Vi spiego ancora meglio. Quando noi decidiamo di cambiare, la vita ci ascolta e ci dice.

“Bene tu sei qua e tu sogni e scrivi che vuoi arrivare qua” Quali sono tutte le cose negative e sbagliate che hai (per esempio abitudini, atteggiamenti, o pensieri) che vanno sostituiti con nuove attitudini per realizzare la vita dei tuoi sogni? Ecco la vita si chiede questo, e di conseguenza, fa accadere tutte quelle cose per migliorare ogni tassello sbagliato in voi.

Per questo vi dico che dovete amare follemente le sofferenze, perché amandole e superandole, vi migliorano qualcosa in voi, portandovi un passo più sempre più vicini al vostro IO ideale.

Non esiste crescita senza sofferenza. La vita ci sta facendo solo un favore enorme, il regalo più bello che potessimo ricevere. In altre parole, ci sta dicendo; “fidati di me che faccio ogni cosa per il tuo bene”. Siete confusi vero?

Riflettete in questi giorni su questo articolo. Perché davvero,  quando farete vostro questo concetto, sarete come “Terminator”, persone indistruttibili, in grado di prendere ogni cosa nella vita. E IO CHE NON STO SOFFRENDO… STO COMUNQUE CRESCENDO NO?

Ecco qua volevo arrivare. Vorrei dirti tanto di si, ma non direi il vero…Ometterei la realtà. In virtù di quanto vi ho appena detto fin’ora, quando iniziamo a cambiare, la vita inizia a porci davanti al cammino delle prove e tanta sofferenza.

Di conseguenza, se non stai soffrendo, o continui a vivere una vita piatta, vuol dire che non stai o che non vuoi DAVVERO cambiare la tua vita.

Soffrirete poco o comunque in maniera diversa, quando la vita vi avrà già distrutto le cose sbagliate in voi. Prima avviene la distruzione, poi la ricostruzione. La ricostruzione di cosa? Di una persona con delle fondamenta INDISTRUTTIBILI, forgiate a “suon” di colpi dalla vita.

Quindi cosa dobbiamo fare nel pratico?

Innanzitutto aver compreso davvero, che tanto le prove e le sofferenze saranno toste lungo il vostro cammino di rinascita, tante sono le benedizioni e i doni che si nascondono dietro al dolore iniziale. E poi semplicemente iniziare ad amare e accettare l’ostacolo come occasione per migliorare e ripartire. Sembra poco, ma il realtà è tutto. Vi rendete conto di quanto vi sto dicendo?

Vi sto regalando il “mindset” necessario per trasformare il negativo in positivo. Di conseguenza la vostra vita, nonostante tutto, sarà sempre positiva. Se le cose brutte, le trasformate in belle; Le cose belle saranno ancora più belle, non trovate? E riuscirete a vivere una vita da padroni. Una vita nella quali sarete più forti di ogni difficoltà. Questo è il passo fondamentale per arrivare alla realizzazione dei vostri obbiettivi.

Perché se siamo forti e corriamo veloce in salita, non voglio immaginare cosa possiamo combinare in discesa..

Fatemi sapere come sempre tramite i nostri Social Network principali, cosa ne pensate, se vi è piaciuto questo articolo e se vi è qualcuno di voi che vuole condividere la sua esperienza in merito ai temi trattati.

Un abbraccio, alla prossima, e come sempre al vostro successo.