27 Settembre 2022

Vaccinazioni anti Covid-19 sui bambini, via al Pzifer per la fascia 5-11 anni

Il 25 novembre l’Ema, l’Agenzia europea per i medicinali, ha approvato l’uso del vaccino anti Covid-19 anche sui bambini dai 5 agli 11 anni, con il via da parte dell’Aifa in Italia avvenuto il 1 dicembre durante la riunione della Commissione Tecnico Scientifica (Cts).

È sì quindi al vaccino anche per i bambini, si utilizzerà il Pfizer-Bionetech, ma verrà iniettata una dose minore rispetto alla fascia over 12: 10 µg invece di 30 µg.

Sono previste, come per le altre fasce d’età, 2 vaccinazioni sul braccio a 3 settimane di distanza.

L’Aifa ricorda come i bambini siano colpiti in maniera più lieve dal virus, ma in alcuni casi le conseguenze possono essere più gravi, come la sindrome infiammatoria multisistemica che può arrivare fino al ricovero in terapia intensiva.

Gli effetti post vaccino

Gli effetti nelle ore successive al vaccino sono molto simili a quelle degli adulti: rossore, febbre, dolore localizzato al braccio, malessere generale, anche se in forma più lieve sia come intensità che come durata.

Partenza campagna vaccinale e green pass

La campagna vaccinale dovrebbe partire in questo periodo natalizio, idealmente tra il 20 e il 25 dicembre.

Nonostante questa novità, per i bambini non entrerà in vigore l’obbligo di green pass, né c’è l’obbligo vaccinale, i pediatri lo consigliano comunque alle categorie a rischio.

È sicuro per i bambini?

Secondo uno studio che ha preso in analisi un campione di circa 2000 bambini tra i 5 e gli 11 anni, l’efficacia del vaccino per prevenire il Covid sintomatico ha un’efficacia che si aggira intorno al 90,7%, con una conclusione da parte dell’Ema che stabilisce che i benefici superano i rischi, diminuendo sensibilmente il rischio di ammalarsi gravemente e del ricovero in ospedale.