24 Settembre 2022

Garantismo vs. Giustizialismo – Nuova rubrica sulla giustizia

Garantismo e giustizialismo: due temi su cui c’è sempre stato scontro in Italia e su cui c’è bisogno di far chiarezza.


Oggi inauguriamo un dibattito che ha sempre diviso questa nazione, in tutto e per tutto, anche all’interno degli schieramenti classici: sì, perché il garantismo, esattamente come il giustizialismo, è sempre stato un tema divisivo sia all’interno della destra che all’interno della sinistra, tanto per i partiti quanto per gli organi di informazione.


Qualcuno tende a dividerli in schieramenti: garantismo a destra, giustizialismo a sinistra, e viceversa, ma sappiamo bene che entrambi i fronti hanno schiere di garantisti e forcaioli al loro interno. Basti pensare al Partito democratico e a Forza Italia, due partiti agli opposti, eppure entrambi garantisti, oppure il Movimento 5 stelle e Fratelli d’Italia, agli estremi opposti ma entrambi giustizialisti.


Prendiamo il manifesto, storico quatodiano comunista e sempre garantista, che ha ospitato firme ultragarantiste come l’ex senatore Luigi Manconi e che si è sempre distinto per non attaccare Berlusconi sul fronte giudiziario, esattamente come il Riformista, fondato da Antonio Polito, e il dubbio fondato da Piero Sansonetti, entrambi garantisti, perché in questo sono sempre stati simili a quotidiani di destra come Libero e il giornale.
Ce ne sarebbero tanti di esempi da fare, ma lasciamo spazio al dibattito, perché siamo fieri di aprire questa rubrica che troverà molti contributi anche fuori dalla redazione. E siamo fieri di definirci garantisti.