25 Maggio 2022

Serie A, tra progetti europei e lotta salvezza

La Lazio e la Sampdoria 

Prima del match le motivazioni erano pari. I liguri cercavano qualche punto per anticipare la chiusura della pratica salvezza, e i padroni di casa invece dovevano garantirsi l’accesso all’Europa del pallone. Alla fine ha vinto la Lazio per 2-0. In vantaggio con un colpo di testa di Patric, i biancocelesti hanno raddoppiato con una splendida azione personale di Luis Alberto che ha saltato il portiere avversario con un dribbling senza sbavature prima di depositare in rete. Gli uomini di Sarri avrebbero potuto farne altri, di gol. Lo stesso Luis Alberto, e poi Felipe Anderson, Zaccagni e un po’ dei loro valorosi compagni di squadra hanno creato e non finalizzato. Milinkovic-Savic… auguriamo al presidente Lotito che possa trattenerlo ancora a Roma perché un giocatore così non si sostituisce facilmente. Visione di gioco, piedi buoni, capacità di colpire di testa, agli stand del calciomercato queste doti non si trovano in eccesso. 

La Samp qualcosa ha fatto pure vedere, ha perso dignitosamente, ha ancora abbondanti possibilità di salvarsi da una infausta retrocessione. Alla fine dell’anno i dirigenti dovranno analizzare il proprio lavoro.

Il Napoli vince a Torino

Quanti calci di rigore ha sbagliato Lorenzo Insigne quest’anno? Chissà, abbiamo perso il conto. Il talento di Frattamaggiore anche stavolta ci ha offerto alcune buone giocate del suo repertorio, ma il dischetto a undici metri dalla porta, che gli ha garantito un buon gruzzoletto di gol, ha rinnovato la vecchia maledizione. Comunque il Napoli ha vinto (come spesso gli è capitato di fare fuori casa quest’anno). È bastato un gol piuttosto fortunoso di Fabian Ruiz che ha calciato col solito sinistro trovando la partecipazione del portiere granata Berisha. Tra tentativi mancati da entrambe le parti (in particolare Insigne fermato da un avversario in prossimità della porta), la partita è scivolata verso lo 0-1 finale. Tra ipotesi di conferma e di cambiamento, aspettiamo di sapere se Spalletti rimarrà sulla panchina azzurra. Non dovrebbero esserci dubbi invece sulla permanenza di Juric in granata, ma si sa, il pallone riserva sorprese.

Pareggio tra Sassuolo e Udinese

Bella partita tra due squadre figlie di progetti volti al futuro. I talenti che le due società hanno cresciuto sono numerosi, e ancora oggi prospetti interessanti presenti in rosa faranno la fortuna di Sassuolo e Udinese. Il match è finito 1-1 (in gol Scamacca e Nuytinck) ma di palle gol ce ne sono state parecchie, e quasi tutte sono state fallite. Possiamo farne una colpa a queste due squadre che ci hanno tenuto piacevolmente davanti al televisore tra occasioni sfumate e rapidi capovolgimenti di fronte? Ovviamente no. Ringraziamo, continueremo a seguirle, e guardiamo curiosi l’avvento del calciomercato.