22 Maggio 2022

Doctor Strange nel Multiverso della Follia – La Recensione

Doctor Strange nel Multiverso della Follia è finalmente approdato al cinema.

Il confusionario, quanto attesissimo nuovo capitolo di Doctor Strange è finalmente arrivato, e si attesta come un altro successo da aggiungere alla lista MCU.

Quando l’hype è così alto, il rischio di incorrere in un buco nell’acqua è altrettanto quotato. Eppure, non solo Doctor Strange resta a galla, ma ci regala un altro film degno di nota. La trama si apre su Stephen Strange che si reca in chiesa per assistere a un matrimonio, la felicità apparente di quello che dovrebbe essere un giorno festoso, però, si trasforma in un profondo rimorso quando scopriamo che a percorrere la navata è Christine. Dallo sguardo di Strange però, capiamo subito che la donna sta per sposare un altro uomo.

“Sei felice?” domanda la donna a Stephen al ricevimento, quesito al quale l’uomo risponde positivamente ma senza crederci fino in fondo, inconsapevole che di lì a poco la tranquillità di New York verrà spazzata via.

Scarlet Witch vs America Chavez

L’introduzione del personaggio di America Chavez è quasi inaspettato, la giovane è infatti la new entry di questo mondo “magico”, la cui peculiarità è la capacità di muoversi per il multiverso non potendo però controllare i suoi poteri.

Quasi immediatamente scopriamo che a minacciare la pace del globo, è Scarlet Witch, ovvero Wanda Maximoff, che privata dopo le vicende di WandaVision dei suoi adorati figli, attua un nuovo piano per restare in loro compagnia.

Il nuovo Doctor Strange, dai toni più cupi a tratti orrorifici, ci mostra dunque Wanda, diventata Scarlet Witch, la strega, isolata dal mondo per imparare le arti del Darkhold (ovvero il libro delle magie oscure accennato in WandaVision), per trovare il modo di comunicare con altri universi e realtà in cui i suoi figli (Billy e Tommy) esistano realmente. L’utilizzo di tale potere, tuttavia, ha delle conseguenze che la portano a diventare malefica e spietata. La strega, inoltre, dopo aver scoperto l’esistenza di America Chavez, invia dei demoni spazio-temporali per trovarla, ciò porta la ragazzina all’incontro con il “nostro” Strange, che l’aiuta insieme all’attuale stregone supremo Wong a difendersi.

Doctor Strange e il Dream Walking

Nel corso della pellicola Stephen Strange, dopo aver attraversato multiversi e con l’aiuto di un’altra Christine Palmer dell’universo degli Illuminati, usa il Darkhold e inizia il Dream Walking, possedendo il cadavere del Doctor Strange seppellito su Terra-616. Sfruttando il cadavere di sé stesso, riesce a contrastare Scarlet Witch, grazie anche a Wong e America. Infatti, la ragazza, ora conscia del suo potere, porta la strega nell’universo degli Illuminati, e la pone davanti alla Wanda che ha posseduto.

È proprio la realtà dei fatti a mettere di fronte Scarlet alla dura realtà. Ovvero, che i suoi figli non vogliono quella versione di lei ma vogliono la loro madre. Wanda, quindi, torna all’altare del Monte Wundagore e decide di distruggere il luogo che contiene gli incantesimi del Darkhold, per impedire che possano corrompere qualcun altro. Wanda viene così sovrastata dalle macerie.

Infine, Strange confessa il suo amore alla Christine del multiverso, dicendole che l’avrebbe amata in qualsiasi universo.

Lo sconvolgente finale

Doctor Strange nel multiverso della follia non poteva certo finire senza un colpo di scena.

Dopo aver sconfitto Scarlett Witch e aver portato America al Sanctorum, tutto sembra tornato alla normalità. Vediamo Strange riparare l’orologio regalatogli da Christine e uscire finalmente sorridente (quindi avendo trovato la felicità vera) per le strade di New York, quando improvvisamente sulla fronte dell’uomo compare un terzo occhio, lo stesso che aveva anche la sua variante malvagia.

Ad incrementare il mistero attorno al finale ci pensa poi la prima scena post credits. Mentre Doctor Strange sta passeggiando per le strade di New York, viene raggiunto infatti da una misteriosa donna di nome Clea (Charlize Theron) proveniente da quella che sembra la dimensione oscura dove risiede Dormammu.

Clea, nei fumetti, è la nipote di Dormammu, ma è anche l’interesse amoroso dell’ex- chirurgo. Nella scena post credits capiamo solo che i due sono in accordo per una nuova missione, ma non sappiamo contro chi andranno a combattere.

Chi sono gli illuminati

Come anticipato dai trailer, nel film troviamo la prima versione cinematografica degli Illuminati, il misterioso team che ha agito per anni nell’ombra, muovendo le fila dell’Universo Marvel. Purtroppo, in questo tassello troviamo uno dei punti a sfavore, che di fatto deludono lo spettatore che si aspettava un po’ di attenzione in più. La formazione prevede Iron Man, il Professor Charles Xavier degli X-Men, Reed Richards/Mr. Fantastic dei Fantastici Quattro, Namor il Sub-Mariner e Freccia Nera degli Inumani, oltre che dallo stesso Doctor Strange, che in quel multiverso viene ucciso proprio dal Professor Charles Xavier.

Regia ed effetti speciali

Doctor Strange nel multiverso della follia ci ricorda ancora una volta i grandissimi passi avanti in tema di effetti speciali in campo cinematografico. Senza l’idea, chiaramente, tali rappresentazioni non sarebbero nulla, ed è proprio la scena in cui le due versioni di Strange combattono con le note musicali a regalarci uno dei punti più interessanti.

Le musiche del film sono di Danny Elfman, che ci regala una colonna sonora fondamentale, manifestata appunto dalle note di uno spartito musicale che prendono forma e diventano armi da combattimento. Maestria, quella di Elfman, che mescola effetti speciali e colonna sonora a un perfetto mix di sceneggiatura che insieme, per restare in tema musicale, sono più armoniosi che mai.

Alla regia troviamo Sam Raimi, già in casa MCU per i primi Spider-Man e riluttante a girare un nuovo film a causa del fallimentare Spider-Man 3. In questo film Raimi si prende la sua rivincita, potendosi inoltre sbizzarrire grazie agli enormi passi avanti fatti nel contesto CGI.

Il cast

Concludiamo questa recensione con il cast. Troviamo nuovamente il bravissimo Benedict Cumberbatch nei panni del Doctor Strange, che ha decisamente fatto suo questo 2022. New entry del mondo MCU è invece Xochitl Gomez nel ruolo di America, accompagnata da Rachel McAdams che torna a vestire i panni di Christine. Ovviamente Elisabeth Olsen è Wanda Vision, e regala una delle sue migliori interpretazioni, seguita da Benedict Wong. Infine, per la gioia di molti, Patrick Stewart torna a vestire i panni del Professore degli X-Man, anche se per una piccolissima scena.