3 Luglio 2022

Milan e Inter in corsa per lo scudetto. Il Genoa saluta la Serie A, Cagliari e Salernitana rimandate

Milan e Inter dopo le due recenti vittorie si contenderanno lo scudetto nell’ultima giornata di campionato.

Saluta invece la Serie A il Genoa sconfitto a Napoli, ma non era quella la partita giusta per tenere accese le speranze. Il Cagliari e la Salernitana lotteranno per la salvezza fino all’ultimo minuto.

Cagliari e Inter tra salvezza e scudetto

In Sardegna l’Inter ha giocato come si fa in questi casi, senza rammollirsi pensando al Milan vincente poco prima. Serviva una vittoria per continuare a sperare e la vittoria è arrivata. È finita 1-3, in gol Darmian di testa su cross del solito Perisic e poi Lautaro, Lykogiannis e ancora Lautaro. L’Inter ha colpito anche due pali, proprio col toro Martinez e poi con Dumfries, segno inequivocabile della volontà di arrivare fino in fondo. Il Cagliari, non malissimo, ma contro un avversario tanto più forte e così determinato c’era poco da fare. Difficile pensare che i punti salvezza sarebbero arrivati da questo match. Bisognerà aspettare l’ultima giornata. La Salernitana è un po’ avanti in classifica ma le partite in programma ci dicono che tutto può succedere, per la lotta salvezza come per la corsa verso lo scudetto.

Il Milan batte l’Atalanta 2-0

Rafael Leao e Theo Hernandez, forse i migliori giocatori di questa Serie A, di quelli che alzano decisamente il livello della squadra, che ti fanno vincere le partite. I due hanno segnato i gol che hanno abbattuto l’Atalanta, entrambi in contropiede, scappando veloci agli avversari. In particolare Theo Hernandez ha percorso circa settanta metri palla al piede per concludere in diagonale dopo aver imbambolato la difesa bergamasca. La classifica dice che il Milan è avanti all’Inter, servirà massima concentrazione nell’ultima di campionato contro il Sassuolo. L’Atalanta ha sperperato punti, oggi è soltanto a ridosso della zona Europa, quella che conta meno, eppure pochi mesi fa qualcuno la dava in lotta per lo scudetto. Non è chiaro cosa sia successo al gruppo di Gasperini, lo stesso tecnico oggi vede la propria panchina in pericolo.

Napoli e Genoa per l’addio di Lorenzo Insigne

Il Napoli ha battuto il Genoa 3-0, in gol Osimhen, rapace di testa, Insigne su calcio di rigore, e Lobotka con una grande incursione in velocità prima di concludere nell’angolino. Per i partenopei il risultato in questa penultima di campionato contava poco, col Napoli già qualificato per la prossima Champions League, eppure lo stadio San Paolo era pieno come è successo raramente negli ultimi anni. C’era da salutare il figlio di Napoli, Lorenzo Insigne, che ha concluso la carriera napoletana e che giocherà nel Toronto la prossima stagione. Dieci anni con la stessa maglia, oltre alla formazione nelle giovanili azzurre, Insigne era l’ultimo baluardo della napoletanità in squadra. Altri verranno forse a riempire il vuoto che lascia. I tifosi lo hanno amato a tratti, di lui rimarrà comunque un buon ricordo. Il Genoa sconfitto lascia la Serie A, l’esonero di Ballardini quando le cose non andavano così male è stato il preludio al disastro. Dalla proprietà ci si aspetta, per il futuro, indispensabile lucidità.

Il Bologna cade in casa contro il Sassuolo

Due gol di Scamacca e uno di Berardi, prima del calcio di rigore realizzato da Orsolini, hanno chiuso Bologna-Sassuolo. Manca una sola giornata e la classifica non può portare novità, ma a prescindere dall’ultimo risultato i tifosi delle due squadre saranno soddisfatti per gli obiettivi raggiunti. La doppietta realizzata da Scamacca nella giornata corrente conferma quanto di buono questo giocatore ha mostrato negli ultimi due anni. Chissà cosa succederà nel prossimo calciomercato.