28 Settembre 2022

Cannabis – Magi (+Europa): “Sequestro di piante al The Hemp club, frutto di legge folle”

Riccardo Magi, deputato di +Europa, denuncia l’immobilismo del Parlamento sulla liberalizzazione della Cannabis

The Hemp Club è un’associazione che offre facilitazioni ai malati bisognosi di terapia a base di tetracannabinoidi

“L’operazione di polizia effettuata sabato scorso presso The Hemp Club di Milano e che ha portato al sequestro di piante di cannabis e all’indagine nei confronti del presidente Raffaele D’ambrosio per violazione dell’art. 73 della legge sugli stupefacenti ci mostra ancora una volta la follia della legge italiana”. Lo afferma in una nota il deputato di +Europa Riccardo Magi.

“L’associazione milanese a cui sono iscritto – spiega Magi – offre un servizio di facilitazione ai malati che hanno bisogno di una terapia a base di cannabis e al contempo offre ai malati il supporto tecnico logistico nell’auto-coltivazione in forma associata di cannabis”.

“Un’attività del genere andrebbe riconosciuta sostenuta e incentivata – continua il deputato – le forze dell’ordine impiegate in operazioni sensate, e non in operazioni che danneggiano la possibilità di accedere alla cannabis per cittadini che ne hanno bisogno”.

Le conclusioni di Magi vanno a toccare direttamente il Parlamento: “Anche episodi come questi sono responsabilità di un Parlamento immobile e insensibile che non modifica norme sbagliate e controproducenti”.

(fonte: AdnKronos)