25 Settembre 2022

PANE E PALLONE – Bremer e Dybala portano emozioni. Il Napoli in cerca di stabilità. Monza sorprendente

Nonostante i quaranta gradi il calciomercato non si è arrestato, e il calcio, quello praticato col pallone in campo è ripartito

In attesa di ammaliarci con le partite che portano punti, le società di Serie A stanno cercando di attrezzare le proprie rose e di quadrare i bilanci. È difficile dire se i nuovi arrivati siano all’altezza dei giocatori che hanno sostituito, ma almeno hanno acceso un po’ di emozioni

Bremer e Dybala sono stati i pezzi forti di questa settimana di calciomercato. Come sapete si sono accasati rispettivamente alla Juventus e alla Roma, lasciando l’amaro in bocca all’Inter che ha corteggiato a lungo il brasiliano ex Toro, e al Napoli che ha sperato (forse non troppo) di prendere l’argentino. Ci sono rimasti male soprattutto i tifosi partenopei che dopo aver sognato il colpo a effetto, hanno aumentato la dose di livore verso il presidente De Laurentiis. De Laurentiis sarebbe colpevole di badare più al bilancio che ai risultati, ma a essere obiettivi dalle partenze di Koulibaly, Insigne, Ospina, Mertens, il Napoli potrebbe uscirne rinforzato. I nuovi arrivi (per ora Kvaratskhelia, Ostigard e Olivera, oltre a Zerbin e Gaetano di ritorno dai prestiti) sembrano giocatori di un certo talento. A essere franchi la possibilità che Di Maria incida nell’intera stagione più di Kvaratskhelia è tutta da dimostrare. Tornando a Bremer, la Juventus ha preso certamente un difensore pronto per il nostro campionato, ma il reparto è stato abbandonato da Chiellini e De Ligt. E se De Ligt doveva in fondo ancora parzialmente dimostrare il proprio valore, Chiellini è stato un pilastro per anni e la sua assenza si sentirà. L’Inter, scavalcata nella ricerca di un difensore, potrebbe alla fine decidere di non cedere Skriniar al PSG, guadagnandone in stabilità. Dybala ha portato alla Roma classe ed esperienza internazionale, Mourinho saprà fare il resto.

Troppo poco forse abbiamo parlato fino a oggi delle piccole, e diciamo allora due parole in più sul Monza, la prossima volta magari toccherà alla Cremonese. Qualcuno obietterà che non si può più considerare il Monza una “piccola”. Berlusconi e Galliani stanno facendo un ottimo lavoro, degno dei tempi belli. Dopo Cragno, Ranocchia, Sensi, Pessina, ha firmato il trequartista del Verona Caprari, trequartista o esterno o sottopunta, se preferite. Serve un attaccante esperto per chiudere il cerchio, e senza dubbio arriverà. Si segue il napoletano Petagna, ma potrebbero esserci sorprese.

Scamacca al West Ham porta al Sassuolo circa quarantadue milioni di euro. De Ketelaere al Milan sta andando per le lunghe, così i rossoneri potrebbero cambiare obiettivo. Chissà che il napoletano Zielinski non sia un nome papabile. La Salernitana sogna Piatek e il ritorno di Bonazzoli. Della Lazio si parla poco ma potrebbe essere la sorpresa del campionato.