28 Settembre 2022

PANE E PALLONE – Sognando Ronaldo, la Serie A tra De Ketelaere e Raspadori

Siamo giunti alle porte di agosto finalmente. All’inizio della nuova stagione di Serie A manca poco, e le società devono definire le rose, magari approfittando dalle indicazioni che verranno dalle prime partite di campionato

È in fondo divenuta ormai una abitudine consolidata aspettare gli ultimi giorni utili per completare le squadre, confidando nei saldi

De Ketelaere è finalmente in procinto di vestire il rossonero. Il Milan ha condotto una trattativa lunghissima sperando di limare qualcosa qua e là ma alla fine pare averla spuntata il Bruges che per il talentuoso attaccante porta a casa circa trentasei milioni di euro. A questo punto al Milan basterebbe piazzare il colpo a centrocampo per sostituire Kessie, migrato verso Barcellona, e completare una rosa che già ora, a nostro avviso, si presenta competitiva per la corsa al titolo.

Il Napoli ha messo a posto la difesa. Sono arrivati i centrali Ostigard (l’anno scorso al Genoa) e Kim Min Jae. Il Napoli farà ancora qualche movimento, forse Raspadori che si adatterebbe a ricoprire vari ruoli nel modulo pensato da Spalletti, o magari Cristiano Ronaldo, in caso di miracolo economico. Mendes, il suo importante procuratore, starebbe lavorando per trasferire CR7 in un club che disputi la Champions League, chi vivrà vedrà.

L’infermeria della Juventus comincia ad accogliere i nuovi arrivi. Pogba, già infortunato, rischia alcuni mesi di stop, e i bianconeri dovrebbero riparare prendendo un altro centrocampista. Nella lista della signora ci sono Paredes (oggi al PSG) e Fabian Ruiz. Fabian Ruiz è oggi al Napoli che starebbe per vendere Zielinski al West Ham, chissà se da quelle parti vorranno privarsi di un altro centrocampista. La Roma sembra vicina al centrocampista olandese Wijnaldum (anche lui al PSG). Mourinho la sta gradualmente quadrando. È presto per dire se i giallorossi potranno lottare per lo scudetto ma ci si lavora, è evidente.

Lotito, con chiaro riferimento al mercato della Roma, ha dichiarato che la Lazio non fa calciomercato con le figurine. I biancocelesti cercano solide realtà.