26 Settembre 2022

Elezioni: Maurizio Lupi lamenta mancanza di visibilità per il suo partito

Lupi (Nm): “Esposto a Agcom e Vigilanza per assenza moderati”

Maurizio Lupi, ex di Forza Italia, presenta un esposto ad Agcom per violazione di pluralismo politico-istituzionale

“Abbiamo presentato un esposto all’Agcom ed alla commissione di Vigilanza per violazione del pluralismo politico/istituzionale in televisione nel mese di agosto”. Lo afferma Maurizio Lupi, capo politico di Noi Moderati.

“Il racconto della campagna elettorale che viene fatto dalle varie emittenti televisive – spiega Lupi – non corrisponde alla realtà dei fatti: il Centrodestra, infatti, viene quasi sempre rappresentato come una coalizione composta da sole tre parti (Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia), non tenendo conto di “Noi moderati”, lista che comprende quattro forze centriste: Noi con l’Italia di Maurizio Lupi, Italia al Centro di Giovanni Toti, Coraggio Italia di Luigi Brugnaro e Udc di Lorenzo Cesa, che attualmente contano 47 parlamentari. Questo costituisce indubbiamente un danno per Noi moderati. Non si può ignorare una lista che, dalla formazione, i sondaggi danno già stabilmente sopra il 3%”. 

L’ex di Forza Italia sottolinea quanto il tema sia importante soprattutto a margine di un’elezione: “Da quando la campagna elettorale è entrata nel vivo e sicuramente dopo la presentazione dei simboli, il tempo assegnato dalle varie emittenti alla lista Noi moderati è praticamente vicina allo zero. E anche questa mancanza di spazi costituisce indubbiamente un danno. Chiediamo, quindi – conclude Lupi – un accesso coerente con i principi di diritto e gli atti di indirizzo, con parità di trattamento tra soggetti politici e l’equa rappresentazione di tutte le opinioni politiche. I cittadini hanno diritto ad un’informazione equilibrata e corretta”.