lunedì28 Novembre 2022
jet privati abolire
NEWS > 30 Agosto
DUEMILA22

Abolire i Jet privati ? Ancora una volta una proposta semplicistica ed elettorale.

Ancora una volta proposte assurde da parte di una classe politica inesistente senza cultura, preparazione e visione per il futuro....

IN QUESTO ARTICOLO

Ancora una volta proposte assurde da parte di una classe politica inesistente senza cultura, preparazione e visione per il futuro.

Toti, ‘vietare i jet privati farebbe perdere posti di lavoro’

“L’invidia sociale che diventa proposta politica e che, se per caso diventasse realtà, cancellerebbe migliaia di posti di lavoro. Il genio che vorrebbe vietare i jet privati ha pensato che gli ultimi a rimetterci sarebbero i ricchi che li usano? Perché, semplicemente, cambierebbero le loro mete o il mezzo di trasporto. Mentre perderebbero il posto di lavoro coloro che a quei jet fanno manutenzione, il personale degli aeroporti che si occupa di quel genere di voli. E ancora, con numeri assai più alti, ci rimetterebbe il turismo e tutte le strutture che con il mercato di lusso creano occupazione: charter degli yacht, hotel e ristoranti di lusso, tutti i negozi di brand affermati e i loro commessi che perderebbero un pezzo di clientela”. Così scrive Giovanni Toti di Noi Moderati sulla sua pagina Facebook.

“Ma non basta: chi viene ad esempio in Liguria a comprare uno yacht (siamo il primo produttore al mondo, con decine di migliaia di occupati) secondo voi visita i cantieri navali per ordinare una barca da decine di milioni viaggiando in low cost? Magari semplicemente finirebbe per scegliere la concorrenza nel mondo”.

“E chi tiene il proprio yacht in uno dei nostri porti, dando lavoro ai cantieri della manutenzione (altro business con migliaia di persone occupate), comprando i nostri prodotti alimentari, che farebbe? Forse sceglierebbe altri porti e altri Paesi. È incredibile – conclude Toti – come la mediocrità susciti invidia verso gli altri e danni verso tutti. La decrescita felice in salsa moralista l’abbiamo già provata: non ha creato lavoro, ma disoccupazione e sussidi. Magari anche basta ora con le belinate”.

De Carlo (Anpac), abolire jet privati? ‘proposta semplicistica oltre che elettorale’

‘trasporto aereo sta facendo passi da giganti per ridurre inquinamento e investe molti soldi’

La proposta di abolire i jet privati come lo chiedono Europa Verde e Sinistra Italiana per ridurre le emissioni e rispettare gli obiettivi fissati al 2030 “è una proposta semplicistica nonché elettorale. E’ un settore del trasporto aereo che ha un indotto importante e che rappresenta posti di lavoro”. Ad affermarlo all’Adnkronos è Stefano De Carlo, segretario esecutivo Anpac, l’Associazione nazionale professionale aviazione civile commentando la proposta di Europa Verde e Sinistra Italiana per l’abolizione dei jet privati per ridurre l’inquinamento.

“Noi – sottolinea – rappresentiamo anche i piloti che lavorano per aziende che noleggiano aeromobili privati. Molti di loro fanno anche attività di volo ambulanza e quindi hanno anche un ruolo sociale. Questo tipo di volo si occupa anche del trasporto di malati, del trasporto di organi. E’ un settore del trasporto aereo e non si può pensare di cancellarlo perché inquina…Con questo criterio allora ci sarebbero anche i megayacht…Non è che il lusso, poi, non rappresenti un mercato importante”.

Per De Carlo “siamo d’accordo sulla svolta ecologica, siamo d’accordo sul consumano meno, inquinare meno. Il settore del trasporto aereo sta facendo passi da giganti in questa direzione e sta investendo molti soldi per ridurre le sue emissioni. Il trasporto aereo non è un settore indifferenti ai temi ambientali. Ma per fare una transizione ecologica serve tempo e non vanno prese decisioni a scopo punitivo”.

Fratoianni, ‘jet privati una provocazione per sollevare problema’

Necessario intervenire su voli che producono in un’ora 2 tonnellate di C02

“È del tutto evidente che non si può risolvere il problema dell’emergenza climatica con la nostra proposta sui jet privati però poniamo un problema: oggi un cittadino comune di questo Paese a esempio non può entrare nei centri abitati con la propria auto perché inquinante, ed è comprensibile il motivo. Trovo invece meno comprensibile che una persona usi un jet privato per andare a farsi un aperitivo sapendo che quel volo inquina quanto quattro persone con i trasporti che utilizzano per un intero anno”. Lo afferma il segretario di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni dai microfoni de La7 nel corso di “Omnibus”.

“Peraltro – prosegue il capolista alla Camera per l’Alleanza Verdi Sinistra in Toscana – è lo stesso governo liberale francese di Macro ad aver posto in Europa questo tema sulla regolamentazione nell’uso dei jet privati per attenuare l’ impatto molto significativo delle emissioni inquinanti, parliamo di circa due tonnellate di CO2 in un’ora. Ed è una delle richieste che vengono fatte dai giovani di Fridays For Future”.

“Se non avessimo utilizzato provocatoriamente uno slogan simile, probabilmente non si sarebbe aperto un dibattito nel nostro Paese. Si continuerebbe ad eludere il problema nel solito modo con cui si affrontano i problemi in Italia in Italia, dove si continuano a rinviare all’infinito discussioni e decisioni dell’interesse del bene pubblico”, conclude Fratoianni.

CONDIVIDI

Leggi Anche