giovedì1 Dicembre 2022
Shevchuk
NEWS > 1 Settembre
DUEMILA22

Ucraina: appello arcivescovo Kiev agli artisti, ‘raccontate la verità ‘

L’arcivescovo di Kiev lancia un appello agli artisti: “Oggi voglio rivolgermi ai nostri artisti, a quelle persone a cui il...

IN QUESTO ARTICOLO

L’arcivescovo di Kiev lancia un appello agli artisti: “Oggi voglio rivolgermi ai nostri artisti, a quelle persone a cui il Signore Dio ha fatto avere dei doni speciali, che si tratti di musica, o pittura, o del dono di un poeta o di scrittore. Mi appello a voi, chiedendo di parlare ai cuori delle persone attraverso la vostra arte. E dite la verità: la verità sull’Ucraina, la verità sul suo dolore di oggi perché la vita è breve e l’arte invece è eterna”.

”Da 189 giorni in Ucraina c’è la guerra: grande, su larga scala, sanguinaria, ingiusta, criminale e sacrilega”, ricorda Sviatoslav Shevchuk.

”Per tutta la giornata di ieri e per tutta la notte la terra ucraina – racconta Shevchuk- ha di nuovo tremato a causa di vari tipi di armi russe arrivate, artiglieria, aviazione, attacchi missilistici e attacchi a terra. L’intera linea del fronte, a partire dalla regione di Kharkiv e fino al sud della nostra regione di Kherson, era in fiamme. Il nemico continua ad attaccare in diverse parti del fronte, nella regione di Kharkiv”.

“Le più grandi battaglie si stanno svolgendo di nuovo nelle regioni di Luhansk e di Donetsk, intorno alla città di Bakhmut, Avdiivka e Slovyansk. Le pesanti ostilità – dice Shevchuk nel videomessaggio quotidiano- sono in corso nella regione di Kherson e Zaporizhia. Il nemico ha di nuovo colpito la nostra Kharkiv con l’artiglieria a lungo raggio. Oggi sappiamo che almeno cinque persone sono morte, e molte altre sono rimaste ferite. È accaduto nel centro della città, dove la gente veniva a prendere l’acqua potabile. Vengono bombardati Mykolaiv, le città e i villaggi nelle regioni di Zaporizhia e di Dnipropetrovsk. Numerosi colpi con vari tipi di armi sono stati inflitti alle regioni di confine: alla regione di Sumy e a quella di Chernihiv”.

CONDIVIDI

Leggi Anche