giovedì2 Febbraio 2023
NEWS > 18 Novembre
DUEMILA22

Pakistan: nelle sale il film “Joyland”, che tratta l’amore fra un uomo e una donna transgender

Semaforo verde in Pakistan per “Joyland”: al film scritto e diretto da Saim Sadiq sarà ufficialmente permesso di essere trasmesso...

IN QUESTO ARTICOLO

Semaforo verde in Pakistan per “Joyland”: al film scritto e diretto da Saim Sadiq sarà ufficialmente permesso di essere trasmesso nelle sale locali, dopo le molte polemiche che hanno accompagnato la sua uscita.  La pellicola, premiata dalla critica e dalla giuria del festival di Cannes, tratta di una relazione fra un uomo e una donna transgender. Per questo, la frangia più dura degli islamisti del Paese hanno protestato in vista della sua proiezione nelle sale,  definendo il film “contrario alle norme di decoro e moralità pakistane”, richiedendo così una revisione da parte del comitato centrale per la censura dei film.

Ma proprio il direttore del comitato, Muhammad Tahis Hassan, ha confermato il giudizio positivo su “Joyland”, spiegando che non sono state trovate ragioni che ne giustifichino la mancata diffusione e soprattutto che, chiunque vorrà proiettarlo nel Paese, sarà libero di farlo. Una  vittoria per i diversi gruppi di attivisti che in questi giorni avevano protestato, dopo la diffusione della notizia relativa alla richiesta di revisione del film. Sono infatti ben note le difficili condizioni in cui le persone transgender vivono in Pakistan, a causa della diffusa intolleranza verso di loro.                                                                            Naturalmente, sarà ora interessante vedere quante sale sceglieranno di proiettare il film che rappresenta un’eccellenza artistica per il Pakistan (è la scelta per la candidatura alla prossima edizione degli Oscar), ma purtroppo vivrà la sua uscita nelle sale con uno stigma che rischia di essere molto pesante.

CONDIVIDI

Leggi Anche