giovedì1 Dicembre 2022
NEWS > 20 Novembre
DUEMILA22

Usa: nel 2023 il più grande aumento dei salari nel settore privato

Sarà un 2023 particolare per i dipendenti del settore privato degli Stati Uniti dove,  secondo un sondaggio condotto con 1.550...

IN QUESTO ARTICOLO

Sarà un 2023 particolare per i dipendenti del settore privato degli Stati Uniti dove,  secondo un sondaggio condotto con 1.550 datori di lavoro, si assisterà  al più grande aumento salariale degli ultimi quindici anni. Il sondaggio, di cui dà notizia la stampa americana, è stato condotto da una società di consulenza, secondo cui, alla base della decisione dei datori di lavoro di aumentare in media del 4,6 per cento i loro budget salariali c’è la consapevolezza del grande impatto dell’inflazione e anche delle nuove dinamiche che si stanno manifestando nel mercato del lavoro. Ma, eccepiscono gli analisti, a fronte di un’inflazione che corre e che, nonostante un rallentamento, resta ancora intorno al  7,7%, qualsiasi aumento salariale di un dipendente sotto questa soglia non si tradurrà in un  effettivo aumento del potere d’acquisto.  Quest’anno, ad esempio, il 70% dei datori di lavoro intervistati nell’ambito del sondaggio ha affermato di aver speso più di quanto inizialmente previsto. Complessivamente, quest’anno i datori di lavoro hanno finito per spendere il 4,2% in più per gli stipendi rispetto al 2021.                                                                                        Ma come i datori di lavoro finanzieranno, il prossimo anno, gli aumenti salariali? Il 21% ha affermato che rivaluterebbe il proprio pacchetto di premi totali per assicurarsi che abbia il maggiore impatto sulla fidelizzazione e sul coinvolgimento; il 17% ha indicato la soluzione del problema nell’aumento dei prezzi;  il 12% pensa ad una ristrutturazione e, quindi, alla riduzione dell’organico. 

 

CONDIVIDI

Leggi Anche