venerdì27 Gennaio 2023
NEWS > 29 Novembre
DUEMILA22

Gb: dal governo un bonus per chi ha case con troppi spifferi

Nella Gran Bretagna che è alle viste di un inverno gelido per molti, a causa dei costi elevatissimi delle bollette...

IN QUESTO ARTICOLO

Nella Gran Bretagna che è alle viste di un inverno gelido per molti, a causa dei costi elevatissimi delle bollette energetiche, il governo di Rishi Sunak corre in aiuto di chi abita in case con uno scarso isolamento.

Le famiglie potrebbero risparmiare circa 310 sterline all’anno attraverso un programma ampliato per isolare le case. La spesa totale prevista è di circa un miliardo di sterline, che sarà erogato dalla prossima primavera in sovvenzioni per case con bassi livelli di efficienza energetica e che rientrano in fasce fiscali inferiori. Ma, subito dopo l’annuncio, c’è già stato chi si è chiesto perché il finanziamento non sia stato subito reso disponibile per affrontare l’inverno.                                                                          Le sovvenzioni aiuteranno le famiglie a finanziare misure a basso costo come l’isolamento dei solai e delle intercapedini, con un costo medio per famiglia previsto di 1.500 sterline.
Una nuova campagna di informazione pubblica da 18 milioni di sterline offrirà anche consigli su come ridurre il consumo di energia in casa, senza sacrificare il comfort. Alcuni dei consigli, sebbene apprezzabili nelle finalità,  appaiono quasi inutili per chi già oggi ha problemi economici, come quello, fortemente raccomandato, di abbassare i termosifoni nelle stanze che non sono usate.
Che poi il bonus possa servire per tutte le modifiche suggerite è un dubbio che hanno in parecchi. L’iniziativa del governo è stata subito contestata dai laburisti, con il ministro ombra al settore, Jonathan Reynolds, che alla BBC ha detto che le misure sono arrivate tardi, quando invece ”avremmo dovuto fare molto di più, per così tanti anni prima”. Reynolds ha anche accusato il governo di mancanza di ambizione per quanto riguarda i piani per porre fine alla dipendenza del Paese dai combustibili fossili.

CONDIVIDI

Leggi Anche