giovedì2 Febbraio 2023
NEWS > 12 Dicembre
DUEMILA22

Do Know, ‘il cripto-latitante’ coreano, forse si nasconde in Serbia

Le autorità sudcoreane affermano di ritenere che Do Kwon, che è dietro al fallimento da 40 miliardi di dollari  della...

IN QUESTO ARTICOLO

Le autorità sudcoreane affermano di ritenere che Do Kwon, che è dietro al fallimento da 40 miliardi di dollari  della blockchain Terra, della sua crypto LUNA e della stablecoin algoritmica UST, si nasconda in Serbia, con le cui autorità giudiziarie si sta cercando di avviare una collaborazione per  arrestarlo. Il trentunenne Do Know è accusato di frode e violazione della legge sui mercati dei capitali dopo che i token sono implosi a maggio. A settembre l’Interpol ha emesso un mandato internazionale per il suo arresto. In ottobre i pubblici ministeri sudcoreani hanno affermato che Know, dopo avere fatto tappa a Dubai, aveva raggiunto un Paese sconosciuto dopo aver lasciato Singapore, dove aveva sede la sua compagnia Terraform. Il mandato dell’Interpol è una richiesta alle forze dell’ordine di tutto il mondo di individuare e arrestare provvisoriamente una persona in attesa di estradizione, consegna o azione legale simile. La Corea del Sud e la Serbia non hanno un trattato di estradizione, ma in passato entrambe hanno acconsentito alle richieste ai sensi della Convenzione europea di estradizione. 
I pubblici ministeri hanno anche emesso mandati di arresto per altre cinque persone – la cui identità non è stata resa nota –  legate alla cosiddetta stablecoin Terra e al suo token gemello Luna. Le stablecoin sono progettate per avere un prezzo relativamente fisso e di solito sono ancorate a una merce o valuta del mondo reale, ma il valore di Terra è crollato durante il più ampio crollo della criptovaluta di quest’anno. Il sistema è crollato a maggio, con il prezzo di entrambi i token che è precipitato quasi a zero e le ricadute hanno colpito il più ampio mercato delle criptovalute. Da un massimo di 116 ad aprile, una moneta Terra ora vale meno di 0,0002 dollari. A livello globale, secondo la società di analisi blockchain Elliptic, gli investitori nelle due monete hanno perso circa 42 miliardi di dollari. 

CONDIVIDI

Leggi Anche