giovedì2 Febbraio 2023
NEWS > 14 Dicembre
DUEMILA22

Usa: Biden promulga legge di tutela dei matrimoni tra persone stesso sesso

Il presidente americano, Joe Biden, ha promulgato il testo a tutela dell’unione tra persone dello stesso sesso negli Stati Uniti....

IN QUESTO ARTICOLO

Il presidente americano, Joe Biden, ha promulgato il testo a tutela dell’unione tra persone dello stesso sesso negli Stati Uniti. Nel farlo, Biden ha usato una formula (”È una semplice domanda: chi ami? Chi ami e sarai fedele alla persona che ami?”) che ha usato in passato per annunciare pubblicamente il suo sostegno alle unioni omosessuali. La firma, alla Casa Bianca, è stata apposta davanti a centinaia di invitati, in un clima di festa (anche se con temperature molto basse: la cerimonia si è svolta all’aperto), che ha caratterizzato ”un passo cruciale verso l’uguaglianza, la libertà e la giustizia, non solo per pochi, ma per tutti”. Nel 2012, da vicepresidente di Barack Obama, Biden aveva pubblicamente detto di essere favorevole al matrimonio per tutti.
La legge, ha detto il presidente tra gli applausi degli oltre cinquemila invitati, ”è un colpo all’odio in tutte le sue forme. Un conto è quando la Corte Suprema pronuncia la sentenza, un altro è quando i rappresentanti eletti del popolo votano al Congresso per dire forte e chiaro: l’amore è amore “. Il presidente si è poi seduto per firmare il testo. Mentre consegnava la penna a Kamala Harris, la vicepresidente, è risuonata una hit di Lady Gaga, ”Born this way” e la Casa Bianca si illuminava dei colori del cielo arcobaleno. Tra i presenti Cindy Lauper (che ha cantato la sua ”True Colours”) e due lesbiche, Gina e Heidi Nortonsmith, che hanno portato una pionieristica lotta in tribunale per far riconoscere la loro unione e la loro famiglia.                                                                                                                                   Biden ha anche abbracciato il segretario ai Trasporti Pete Buttigieg, primo ministro apertamente gay,  e ha chiacchierato con la senatrice bisessuale Kyrsten Sinema, che ha appena lasciato il Partito Democratico. Le unioni tra persone dello stesso sesso sono state garantite dalla Corte Suprema degli Stati Uniti dal 2015. Ma dopo la decisione dell’Alta Corte sull’aborto, dello scorso giugno, molti progressisti temono che anche questo diritto possa essere negato.  La legge approvata abroga le leggi precedenti che definivano il matrimonio come un’unione tra un uomo e una donna. E vieta agli ufficiali di stato civile – indipendentemente dallo Stato in cui lavorano – di discriminare le coppie “a causa del sesso, della razza, dell’etnia o dell’origine” .  La legge è stata approvata al Congresso da tutti i democratici eletti e da trentanove repubblicani. Invece 169 membri del Partito repubblicano si sono opposti. La grande maggioranza degli americani sostiene il matrimonio tra persone dello stesso sesso, anche nei ranghi repubblicani. Ma la destra religiosa rimane per lo più contraria.

CONDIVIDI

Leggi Anche