sabato28 Gennaio 2023
NEWS > 15 Dicembre
DUEMILA22

Cosa sta combinando Musk? Ha venduto azioni Tesla per 3,5 miliardi di dollari

Elon Musk ha venduto altre azioni Tesla, per un valore di 3,58 miliardi di dollari, cogliendo di sorpresa – ma...

IN QUESTO ARTICOLO

Elon Musk ha venduto altre azioni Tesla, per un valore di 3,58 miliardi di dollari, cogliendo di sorpresa – ma nemmeno tanto, visto che ormai alle sue sortite ci hanno fatto l’abitudine – gli analisti finanziari.           Della nuova vendita si ha traccia nel deposito pubblicato, ieri, dalla Securities ad Exchange Commissione (il ‘cane da guardia’ delle operazioni della borsa statunitense), secondo il quale il CEO di Tesla e nuovo proprietario di Twitter ha ceduto le le azioni  nel giro di tre giorni, da lunedì a mercoledì, lasciando però molti interrogativi su come saranno utilizzati i proventi.                                                                                Di certo c’è che, da aprile a oggi Musk, ha venduto azioni Tesla per un valore di quasi 23 miliardi di dollari. Una imponente massa di denaro che probabilmente contribuirà a finanziare la sua acquisizione di Twitter da 44 miliardi di dollari. La notizia della nuova vendita delle azioni arriva quando i titoli del produttore di veicoli elettrici e pannelli solari sono crollate, perdendo oltre la metà del loro valore da quando, ad aprile, Musk ha rivelato per la prima volta che stava acquistando azioni di Twitter. Una situazione resa palese anche dal fatto che il calo delle azioni ha fatto perdere a Musk il suo status di persona più ricca del mondo, con un patrimonio netto che è sceso a 174 miliardi di dollari, secondo la classifica di Forbes, dove è stato superato la scorsa settimana dal magnate francese della moda e dei cosmetici Bernard Arnault. L’acquisizione di Twitter non è stata agevole e, anche per le controverse prese di posizione di Musk che ne sono seguite, hanno spinto alcune grandi aziende a interrompere la pubblicità sulla piattaforma dei social media. Tanto che lo stesso neoproprietario ha dovuto ammettere che c’è stato  “un enorme calo delle entrate” a causa delle decisioni degli inserzionisti. Per gli analisti gli investitori hanno punito le azioni Tesla negli ultimi tempi poiché Musk ha trascorso gran parte del suo tempo a gestire Twitter, sollevando il timore di essere distratto dalla casa automobilistica.

CONDIVIDI

Leggi Anche