sabato28 Gennaio 2023
NEWS > 16 Dicembre
DUEMILA22

Polemiche su Musk: bannati account Twitter di giornalisti di CNN, Washington Post e New York Times

La gestione di Twitter da parte di Elon Musk continua ad attirare polemiche: pochi giorni fa il patron di Tesla...

IN QUESTO ARTICOLO

La gestione di Twitter da parte di Elon Musk continua ad attirare polemiche: pochi giorni fa il patron di Tesla è stato accusato di aver bannato un account Twitter che seguiva i movimenti del suo aereo privato (ne esistono diversi sulla piattaforma, nati per denunciare l’utilizzo di jet da parte delle persone più ricche al mondo, nonostante l’impatto negativo che ha sull’ambiente), dopo aver detto chiaramente che non sarebbe successo.                                                                                                                                              Il nuovo padrone del social network aveva “preso il potere” fiero del suo obiettivo di ripristinare la libertà di parola, a suo dire ormai impossibile su Twitter. Ebbene, il suo operato sembra andare nella direzione contraria: in queste ore sono stati infatti bannati gli utenti di diversi giornalisti che lavorano per importanti testate, come Donnie O’Sullivan (CNN), Ryan Mac (New York Times), Drew Harwell (Washington Post) per citarne tre, tutti accomunati dall’aver aspramente criticato Elon Musk.                   Per quanto riguarda O’Sullivan, era stato accusato da Musk di aver reso pubblico il suo indirizzo rendendolo un bersaglio facile per qualunque malintenzionato (accusa però rivelatasi falsa) mentre il giornalista della CNN aveva svelato il ban anche dell’account di Twitter che rappresentava il social network Mastodon.                                                                                                                                         Si tratta solo di un paio di esempi di articoli  o denunce che mettono nel mirino il patron di Tesla da parte di giornalisti che ora, non hanno più accesso alla piattaforma. Un portavoce della CNN ha dichiarato: “Abbiamo chiesto una spiegazione a Twitter, specificando che valuteremo la nostra posizione nei confronti della piattaforma in base alla risposta: la sospensione improvvisa e immotivata di diversi giornalisti è preoccupante anche se non sorprendente. L’instabilità crescente di Twitter dovrebbe essere una preoccupazione per chiunque lo usi”.                                                                                                         Gli fa eco un suo collega del New York Times: “Il ban è discutibile, né il Times né Mac Ryan hanno ricevuto una spiegazione sull’accaduto. Speriamo che tutti gli account dei giornalisti vengano riammessi e che la piattaforma dia una motivazione sensata alle sue azioni”.

CONDIVIDI

Leggi Anche