giovedì2 Febbraio 2023
NEWS > 17 Dicembre
DUEMILA22

Ucraina: notte di terrore, pioggia di missili su tutto il Paese

La scorsa notte Kiev è stata oggetto di uno dei più grandi pesanti attacchi dall’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina. Secondo le...

IN QUESTO ARTICOLO

La scorsa notte Kiev è stata oggetto di uno dei più grandi pesanti attacchi dall’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina. Secondo le prime notizie riferite dalle autorità ucraine, i russi  hanno lanciato dozzine di missili su Kiev e sul resto del Paese, provocando interruzioni di corrente. Gli attacchi hanno avuto come obiettivo infrastrutture critiche in parecchie città, tra cui, oltre a Kiev, a Kharkiv, Kryvyi Rih e Zaporhizhzhia. Secondo le forze armate ucraine, 50 dei 76 missili lanciati sono stati intercettati e distrutti. Le forze armate ucraine avrebbero intercettato 60 dei 76 missili lanciati. A Kryvyi Rih un missile ha centrato un condominio (un palazzo di quattro piani), provocando la morte di tre persone e il fermento di un’altra dozzina di residenti. Una donna e il figlioletto di 18 mesi risultano ancora dispersi.                                                   Secondo il Consiglio comunale di Kiev, il 60% dei residenti della capitale ieri sera era privo di elettricità e il 70% di acqua. Il sistema della metropolitana era fuori servizio ed è improbabile che torni operativo nella giornata di oggi. I continui attacchi ai sistemi sistemi elettrici e idrici sono cominciati in ottobre, accrescendo le difficoltà della gente, che ora deve affrontare il gelo dell’inverno ucraino. Gli attacchi di ieri e della scorsa notte  sono avvenuti dopo che gli Stati Uniti hanno accettato di fornire una batteria di missili Patriot per rafforzare la difesa dell’Ucraina. Un annuncio che ha indotto il ministero degli Esteri russo ad ammonire che il sofisticato sistema e gli eventuali equipaggi che lo accompagnano sarebbero un obiettivo legittimo. Più della metà dei missili russi lanciati ieri hanno preso di mira la capitale dell’Ucraina. L’amministrazione comunale ha affermato che Kiev ha resistito a “uno dei più grandi attacchi missilistici” dall’inizio della guerra, con 37 dei circa 40 missili russi entrati nello spazio aereo della città che sono stati neutralizzati. Stando all’Aviazione ucraina, a lanciare missili da crociera è stata la fregata Admiral Makarov nel Mar Nero, mentre missili da crociera Kh-22 sono stati lanciati da bombardieri a lungo raggio Tu-22M3 sul Mar d’Azov e missili guidati lanciati da aerei tattici. Il governatore regionale di Kharkiv, Oleh Syniehubov, ha riferito venerdì di tre attacchi contro infrastrutture critiche in quella città, la seconda più grande dell’Ucraina. Entro sera, circa il 55% della città ha ripristinato l’elettricità. La città sud-orientale di Zaporizhzhia e la regione circostante sono state colpite da 21 razzi, ha detto il segretario del consiglio

CONDIVIDI

Leggi Anche