sabato28 Gennaio 2023
NEWS > 19 Dicembre
DUEMILA22

Ucraina: la Russia continua a bombardare e crea ‘brigata’ di musicisti

Sarà forse una mossa studiata e motivata, ma apprendere che Russia  schiererà musicisti e cantanti in prima linea per sollevare...

IN QUESTO ARTICOLO

Sarà forse una mossa studiata e motivata, ma apprendere che Russia  schiererà musicisti e cantanti in prima linea per sollevare il morale delle truppe che ha dispiegato in Ucraina, mentre continuano incessanti i bombardamenti che stanno distruggendo il Paese provocando ancora morti, è una notizia che sconcerta. Secondo quanto riferisce la Bbc, il ministero della Difesa ha annunciato questa settimana la formazione della “brigata creativa di prima linea”, affermando che includerà anche artisti circensi. A darne notizia è stata l’intelligence britannica, limitandosi a riferire l’intenzione dello stato maggiore dei soldati mandati da Putin in Ucraina, mentre peraltro continuano ad arrivare informazioni sul basso morale che le truppe russe stanno mostrando. Fonti britanniche affermano che la nuova brigata creativa – che fa seguito a una recente campagna, che esortava il pubblico a donare strumenti musicali alle truppe – è in linea con l’uso storico della “musica militare e dell’intrattenimento organizzato” per sollevare il morale.
Resta l’interrogativo se la nuova brigata potrebbe effettivamente distrarre le truppe, preoccupate principalmente per “tassi di vittime molto elevati, scarsa leadership, problemi salariali, mancanza di equipaggiamento e munizioni e mancanza di chiarezza sugli obiettivi della guerra”.
Secondo l’emittente russa RBC news, la brigata sarà composta da truppe mobilitate sotto la campagna di reclutamento del presidente Vladimir Putin, nonché da “artisti professionisti che sono entrati volontariamente nel servizio militare”.
La nuova unità avrà il compito di mantenere “un elevato stato morale, politico e psicologico tra  i partecipanti all’operazione militare speciale”. Intanto il ministro della Difesa russo, Sergei Shoigu, ha visitato le truppe in prima linea in Ucraina, sorvolando, dicono fonti di Mosca, accompagnando la notizia con fotografie, ”le aree di schieramento delle truppe e controllato le posizioni avanzate delle unità russe nella zona dell’operazione militare speciale”, come viene ancora chiamata l’invasione dell’Ucraina, scattata il 24 febbraio. Visita che non è stata confermata in Occidente, tanto che il portavoce militare ucraino Serhiy Cherevatyi ha detto, riferendosi alla notizia: “Non credo davvero che sia così coraggioso” da recarsi sul campo di battaglia.

CONDIVIDI

Leggi Anche