martedì31 Gennaio 2023
Cybersecurity
NEWS > 20 Dicembre
DUEMILA22

Preoccupazione negli Usa per estorsioni sessuali a minori, alcuni anche suicidi

E’ più che un semplice fenomeno circoscritto quello dei giovanissimi americani che subiscono ricatti di natura sessuale, che talvolta portano...

IN QUESTO ARTICOLO

E’ più che un semplice fenomeno circoscritto quello dei giovanissimi americani che subiscono ricatti di natura sessuale, che talvolta portano chi ne è vittima al suicidio. Sarebbero più di 3.000 adolescenti e ragazzi negli Stati Uniti che sono stati ricattati online in quella che le forze di polizia  federali hanno definito una “sbalorditiva” truffa di sex-estorsione collegata a più di una dozzina di suicidi da parte di minori che sono stati indotti a inviare immagini intime. Su queste vicende indagano sia l’Fbi che il Dipartimento di Giustizia, secondo i quali la maggior arte dei crimini di questa natura sono motivati ​​da “guadagni finanziari”, non dal sesso. Nell’ultimo anno, le autorità hanno ricevuto più di 7.000 segnalazioni relative al fenomeno, provenienti principalmente dalla Nigeria e dalla Costa d’Avorio, a conferma che non si tratta di episodi singoli, ma che fanno parte di una strategia criminale complessa.                                    La truffa, dicono gli investigatori, in genere parte da qualcuno che si finge donna utilizzando un account falso e inducendo la vittima a inviare materiale esplicito, che il truffatore minaccia quindi di pubblicare a meno che la vittima non invii denaro o codici di buoni regalo. Collettivamente, i pagamenti hanno raggiunto l’ammontare di milioni di dollari, anche se ogni singola vittima viene in genere taglieggiata per migliaia di dollari. Gli investigatori federali, contro questo tipo di estorsione,  hanno lanciato una campagna di sensibilizzazione nelle scuole prima delle vacanze di fine anno, quando molti minori trascorrono più tempo online. Un alto funzionario del Federal Bureau of Investigation ha detto che ”abbiamo visto predatori generalmente prendere di mira  maschi di età compresa tra 14 e 17 anni, ma vorrei avvertire tutti che l’FBI ha intervistato bambini di appena 10 anni”. Risalire agli autori è complesso perché spesso vivono all’estero e mascherano la loro identità, rendendo difficile una richiesta di estradizione.  Il solo FBI ha ricevuto circa 4.500 segnalazioni relative a questo tipo di estorsione sessuale . “L’FBI è attualmente a conoscenza di un aumento di oltre il 1.000% degli incidenti segnalati nei primi sei mesi del 2022, rispetto allo stesso lasso di tempo del 2021”, ha affermato un investigatore.  “Sia i giovani che i caregiver devono capire che un predatore sessuale può vittimizzare bambini o adolescenti nelle proprie case attraverso i dispositivi che usano per giocare, fare i compiti e comunicare con gli amici”, ha detto l’agente speciale Brian Herrick, assistente capo del Violent Crime dell’FBI.                                          Di recente, nel corso di una seguitissima trasmissione televisiva, una coppia ha detto che il loro figlio quindicenne, Riley, è morto suicida dopo che gli estorsori , fingendosi una ragazza di nome “Megan”, lo avevano convinto a condividere un’immagine esplicita di se stesso online, e poi hanno cercato di ricattarlo per migliaia di dollari.

CONDIVIDI

Leggi Anche