NEWS > 4 Gennaio
DUEMILA23

Chiesa: l’ex arcivescovo di Parigi sotto indagine per relazione con una donna ”fragile”

Poco più d’un anno fa, l’allora arcivescovo di Parigi, Michel Aupetit, aveva presentato le dimissioni nelle mani di papa Francesco,...

IN QUESTO ARTICOLO

Poco più d’un anno fa, l’allora arcivescovo di Parigi, Michel Aupetit, aveva presentato le dimissioni nelle mani di papa Francesco, che le aveva accettate, dopo che sulla stampa francese si erano moltiplicate le voci su una sua presunta relazione con una donna. Ora, i media francesi riferiscono che, a fine novembre 2022 , contro il religioso dalla procura della capitale è stata aperta un’indagine preliminare per violenza sessuale su persona vulnerabile, sulla base di un rapporto della diocesi di Parigi contro l’ex arcivescovo.  Secondo BFM-TV, l’ex arcivescovo di Parigi avrebbe avuto una relazione con una persona vulnerabile sottoposta a misura di tutela giudiziaria. Si tratta, secondo una fonte. di “scambi di email” tra il religioso e questa donna, il cui apparente consenso dovrà essere confermato in merito alla sua salute mentale. Secondo la diocesi di Parigi, l’arcivescovo Aupetit aveva avuto “un comportamento ambiguo con una persona molto presente nei suoi confronti” , ma non si si trattava ”di una relazione sentimentale” o ”sessuale”. Aupetit è stato contestato anche per la sua gestione del personale nella diocesi. Entrato tardi nel sacerdozio – è stato ordinato sacerdote a 44 anni dopo aver praticato la medicina per undici anni – colui che sognava di essere un “prete di campagna” è stato elevato a capo della più urbana delle diocesi francesi il 7 dicembre 2017 Prima di allora, il signor Aupetit aveva esercitato vari ministeri di vicario e parroco, cappellano della gioventù. Era stato vescovo ausiliare di Parigi nel 2013, poi aveva ereditato una diocesi intera, quella di Nanterre, per poco più di tre anni. Aupetit, che ha dovuto gestire l’incendio di Notre-Dame de Paris nel 2019, è noto per le sue posizioni conservatrici sulla famiglia e la bioetica. In  particolare ha sostenuto regolarmente le “marce per la vita” ostili all’aborto, così come iniziative contro il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

CONDIVIDI

Leggi Anche