NEWS > 6 Gennaio
DUEMILA23

Auto: Stellantis verso taglio costi per abbassare prezzi vetture elettriche

Stellantis deve lavorare per ridurre i costi a livello globale per mantenere i prezzi dei veicoli elettrici accessibili alla classe...

IN QUESTO ARTICOLO

Stellantis deve lavorare per ridurre i costi a livello globale per mantenere i prezzi dei veicoli elettrici accessibili alla classe media. Lo ha detto il CEO di Stellantis, Carlos Tavares, aggiungendo che tra i tagli sui quali si sta ragionando c’è la riduzione del numero degli stabilimenti della casa automobilistica perché i veicoli elettrici costano circa il 40% in più rispetto a quelli alimentati a benzina. Senza riduzioni dei costi, i veicoli elettrici saranno troppo costosi per la classe media, restringendo il mercato e aumentando ulteriormente i costi, ha detto Tavares parlando ai giornalisti durante il CES (Consumer Electronics Show) in corso a Las Vegas. “Se le dimensioni del mercato si riducono, si torna al punto di partenza perché si riduce l’efficienza e l’efficacia delle operazioni di produzione”, ha affermato Tavares aggiungendo: “Passi da eroe a zero in tre anni se smetti di lavorare sui costi.”  Stellantis ha avviato il processo di riduzione delle fabbriche negli Stati Uniti il ​​mese scorso, quando ha annunciato l’intenzione di chiudere il suo stabilimento di Belvidere, in Illinois. A febbraio prevede di licenziare a tempo indeterminato circa 1.350 persone nello stabilimento, che ora produce il piccolo SUV Jeep Cherokee, ma non ha un nuovo veicolo assegnato per il futuro.   Tavares ha affermato di non essere sicuro dell’aumento dei costi o della chiusura di Belvidere, ma ha affermato che Stellantis deve essere preparata per un mercato automobilistico in contrazione a livello globale.  Tavares ha quindi affermato che le preoccupazioni sull’accessibilità dei veicoli elettrici si estendono a Italia, Francia , Spagna , Grecia e altri Oaesi europei. ”Il che  significa che dobbiamo accelerare la riduzione dei costi di quella tecnologia per renderla più accessibile”.

CONDIVIDI

Leggi Anche