NEWS > 6 Gennaio
DUEMILA23

Nel 2022 il cibo ha registrato il più grande rialzo dei prezzi

Un rapporto delle Nazioni Uniti ha registrato un calo del prezzo mondiale del cibo a dicembre per il nono mese...

IN QUESTO ARTICOLO

Un rapporto delle Nazioni Uniti ha registrato un calo del prezzo mondiale del cibo a dicembre per il nono mese consecutivo. Ma questo dato non ammorbidisce l’innalzamento dei prezzi su base annuale: nel 2022 infatti, sono saliti di oltre 14 punti percentuali rispetto all’anno precedente.  Secondo i dati calcolati dalla Food and Agricolture Organization, il food price index (che tiene conto dei prezzi a livello internazionale dei prodotti agroalimentari più venduti) nell’anno appena chiuso è risultato in crescita di 18 punti, quindi del 14,3% rispetto al 2021. Marcando il risultato più alto dal 1990, anno in cui la FAO ha iniziato a raccogliere i dati per la prima pubblicazione di quella che è diventata un’analisi periodica.  Il calo dell’indice registrato a dicembre è fortemente legato agli importanti cali dei prezzi degli oli vegetali, a quelli dei cereali e a quelli delle carni. Compensati però dall’aumento dei costi per comprare zucchero e prodotti caseari.                                                                                                                                           Qualsiasi dato legato al 2022 è stato fortemente influenzato dall’invasione russa nel territorio ucraino, risalente a febbraio, che ha avuto un impatto particolarmente rilevante a livello di importazioni ed esportazioni, con conseguenze ovvie sui prezzi del cibo. La FAO ha specificato che l’aumento del prezzo dei costi di importazione nel 2022 ha portato diversi paesi più poveri a ridurre i volumi di prodotti acquistati.

CONDIVIDI

Leggi Anche