NEWS > 1 Febbraio
DUEMILA23

Ucraina: gli attacchi russi hanno reso Bakhmut una città fantasma

Gli attacchi russi, in corso ormai da molti giorni, hanno ridotto Bakhmut, nell’Ucraina orientale, ad una città fantasma. Per il...

IN QUESTO ARTICOLO

Gli attacchi russi, in corso ormai da molti giorni, hanno ridotto Bakhmut, nell’Ucraina orientale, ad una città fantasma. Per il capo dell’amministrazione militare della regione di Donetsk, Pavlo Kyrylenko, quella della città è una “rovina totale”, aggiungendo che ieri, per i bombardamenti, ci sono stati due morti, tra cui un bambino. Quattro i feriti.                                                                                                                      “I russi stanno radendo al suolo Bakhmut, uccidendo chiunque riescano a raggiungere. Stiamo documentando attentamente tutti i crimini di guerra. Saranno ritenuti responsabili di tutto!”, ha scritto Kyrylenko su Telegram.                                                                                                                                       Nella battaglia per il controllo della città c’è una novità: ai combattimenti che vedono coinvolti i mercenari del gruppo Wagner si sono unite unità aviotrasportate russe . A riferirlo è stato Maksym Zhorin, un ex comandante del reggimento ucraino Azov che non si trova a Bakhmut, ma dice di essere in contatto con i soldati ucraini e aiuta con i rifornimenti. Secondo Zhorinm gli attacchi attuano una strategia che vede andare all’assalto prima gli ex detenuti arruolati nel gruppo Wagner, poi unità d’élite dei mercenari e, quindi, da poche ore fa, dalle truppe aviotrasportate russe, sostanzialmente paracadutisti, dotate di mezzi corazzati e veicoli da combattimento di fanteria. La notizia era stata già data nei giorni scorsi da altri comandanti militari ucraini, secondo i quali le truppe militari russe regolari stanno affiancando i mercenari nella lotta per Bakhmut.

CONDIVIDI

Leggi Anche