NEWS > 16 Febbraio
DUEMILA23

Usa: gli americani riprendono a spendere

Gli americani, dopo una tiepida stagione di shopping natalizio , sembrano avere ripreso a comprare, aumentando la loro spesa in...

IN QUESTO ARTICOLO

Gli americani, dopo una tiepida stagione di shopping natalizio , sembrano avere ripreso a comprare, aumentando la loro spesa in negozi e ristoranti al ritmo più veloce in quasi due anni, come a volere sottolineare la resilienza dell’economia di fronte ai prezzi più alti e ai molteplici aumenti dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve . Secondo i dati comunicati dal Governo statunitense, le vendite al dettaglio sono aumentate del 3% a gennaio, dopo essere crollate nei due mesi precedenti. Si quindi trattato del più grande aumento mensile da marzo 2021. A guidare l’aumento delle spese è stato un balzo nelle vendite di auto, insieme a una sana spesa in ristoranti, negozi di elettronica e punti vendita di mobili. Alcune delle carenze di approvvigionamento che avevano rallentato la produzione di auto si sono attenuate e più auto si stanno gradualmente spostando nei lotti dei concessionari. Gli inventari allargati hanno consentito ai rivenditori di soddisfare una maggiore domanda repressa di veicoli della nazione. I robusti dati sulle vendite al dettaglio, insieme a un forte rapporto sull’occupazione di gennaio, suggeriscono che l’economia rimane durevole, forse addirittura rafforzandosi, e con pochi rischi di soccombere a una recessione in qualunque momento presto. All’inizio di questa settimana, gli economisti di Goldman Sachs hanno ridotto la probabilità di una recessione quest’anno dal 35% a solo il 25%. La vivace spesa dei consumatori, tuttavia, può anche intensificare la pressione al rialzo sull’inflazione. L’ultima misura dell’inflazione al consumo ha mostrato che è leggermente diminuita su base annua a gennaio, ma è aumentata notevolmente da dicembre a gennaio. 
La combinazione di spesa solida e assunzioni aumenterà probabilmente anche la pressione sulla Federal Reserve per elevare ulteriormente il suo tasso di interesse di riferimento. La Fed ha già segnalato che prevede di effettuare altri due aumenti di un quarto di punto, in un intervallo compreso tra il 5% e il 5,25%, che sarebbe il livello più alto in 15 anni.  I dati sulle vendite al dettaglio di mercoledì hanno mostrato che la spesa nei ristoranti è aumentata del 7,2% a gennaio, un aumento che, in parte, potrebbe aver riflesso un clima più caldo del solito. Nell’ultimo anno, la spesa per i ristoranti è aumentata di oltre il 25%. Il rapporto sulle vendite al dettaglio non è adeguato all’inflazione, quindi parte di tale aumento riflette prezzi più elevati. Secondo il rapporto sull’inflazione del governo, i prezzi dei ristoranti sono aumentati dell’8% nell’ultimo anno.

 

CONDIVIDI

Leggi Anche