NEWS > 28 Marzo
DUEMILA23

Ue: Tajani incontra a Roma Commissaria Urpilainen

Incontro a Roma Il vice presidente del Consiglio e ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Antonio Tajani, ha...

IN QUESTO ARTICOLO

Incontro a Roma

Il vice presidente del Consiglio e ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Antonio Tajani, ha incontrato oggi a Roma la Commissaria europea per i Partenariati Internazionali, Jutta Urpilainen.

Il ministro Tajani e la Commissaria Urpilainen – si legge in una nota della Farnesina – hanno espresso il proprio sostegno al Global Gateway, strategia di investimento per infrastrutture sostenibili che fa fronte alle sfide globali più urgenti, dal cambiamento climatico alla salute, energia, ai sistemi di istruzione e formazione, sottolineando la necessità di aumentare le iniziative del Team Europe per sviluppare le infrastrutture che collegano l’Ue all’Africa.

Global Gateway

Le parti hanno inoltre espresso l’intenzione di utilizzare l’approccio Global Gateway di offerta positiva ai paesi partner, dando priorità ai progetti per la produzione e trasporto di idrogeno verde a livello locale e per le interconnessioni elettriche, nonché di dare impulso al settore privato continentale, alla scienza, alla tecnologia e all’innovazione, alla crescita sostenibile, alla tutela dell’ambiente e delle biodiversità, alla transizione digitale e alla riduzione del rischio di disastri naturali.

In una prospettiva di lungo termine, il vice presidente e la sua interlocutrice hanno affermato la volontà di accelerare la transizione energetica dei propri partner, promuovendo collaborazioni eque con vantaggi reciproci, nonché l’intenzione di rafforzare la cooperazione in materia di energie rinnovabili, di nuove catene del valore e di approvvigionamento di minerali critici, essenziali per la transizione.

Con l’occasione, il ministro Tajani ha annunciato l’ingresso dell’Italia nel Digital 4 Development Hub dell’Unione europea per promuovere l’inclusione, la sostenibilità e la trasformazione digitale verde nei Paesi partner. Sulla base della lunga esperienza dell’Italia nella cooperazione allo sviluppo nel settore digitale e grazie alla sua base industriale, il nostro Paese contribuirà, in uno spirito di Team Europe che include la grande partecipazione del settore privato, agli sforzi multi-stakeholder volti a sviluppare un approccio umano-centrico alla trasformazione digitale a livello globale.

Il vice premier ha ricordato l’intenzione del Governo di promuovere un piano nazionale per l’Africa – il ‘Piano Enrico Mattei’. “Porre i vantaggi reciproci e la prosperità comune al centro delle nostre relazioni con i Paesi africani”, ha dichiarato il vice presidente Tajani, “è lo stesso approccio promosso decenni fa da Enrico Mattei, il fondatore dell’Eni. Il Global Gateway potrebbe essere considerato il primo passo verso un vero e proprio Piano Marshall europeo per l’Africa. Siamo pronti a collaborare a questo ambizioso progetto con il nostro Piano Nazionale”.

La Commissaria Urpilainen ha commentato: “Abbiamo avuto un incontro molto costruttivo con il vice presidente e ministro degli Esteri Antonio Tajani per discutere delle molteplici crisi che il mondo sta attualmente affrontando. Lavorare insieme in modo coordinato è fondamentale e sono lieta di vedere che l’Italia è un forte sostenitore della Strategia Global Gateway, un’offerta positiva e sostenibile dell’Ue ai nostri partner”. “Il Governo italiano e la sua industria privata innovativa hanno una grande esperienza da offrire al mondo. Per questo sono particolarmente lieta che l’Italia abbia deciso di aderire al ‘Digital for Development Hub’ (D4D Hub) dell’Unione Europea. Il contributo dell’Italia rafforzerà ulteriormente la Strategia Global Gateway per promuovere una trasformazione digitale verde, inclusiva e sostenibile nei nostri Paesi partner, in linea con i valori ed elevati standard europei”.

Tajani e Urpilainen hanno inoltre discusso delle iniziative per facilitare la ricostruzione dell’Ucraina, nello sforzo di “ricostruire meglio, in particolare per migliorare il contesto imprenditoriale, lo Stato di diritto, la lotta alla corruzione e la trasparenza nel Paese”. Il ministro Tajani ha evidenziato gli sforzi profusi dall’Italia nella condivisione con l’Ucraina delle migliori pratiche, del know how italiano e degli standard del nostro settore. Ha annunciato la prima Conferenza bilaterale sulla ricostruzione che si terrà a Roma il 26 aprile per discutere progetti concreti e di cooperazione con l’Ucraina in settori cruciali per la ricostruzione, sia a breve che a lungo termine.

Il vice premier Tajani e la Commissaria Urpilainen hanno infine concordato sull’importanza di assicurare una rapida firma del nuovo Accordo di Partenariato con i Membri dell’Organizzazione degli Stati dell’Africa, dei Caraibi e del Pacifico.

Aggiornamento relativo all’incontro di oggi.

La Commissaria Urpilainen ha commentato: “Abbiamo avuto un incontro molto costruttivo con il vice presidente e ministro degli Esteri Antonio Tajani per discutere delle molteplici crisi che il mondo sta attualmente affrontando. Lavorare insieme in modo coordinato è fondamentale e sono lieta di vedere che l’Italia è un forte sostenitore della Strategia Global Gateway, un’offerta positiva e sostenibile dell’Ue ai nostri partner”. “Il Governo italiano e la sua industria privata innovativa hanno una grande esperienza da offrire al mondo. Per questo sono particolarmente lieta che l’Italia abbia deciso di aderire al ‘Digital for Development Hub’ (D4D Hub) dell’Unione Europea. Il contributo dell’Italia rafforzerà ulteriormente la Strategia Global Gateway per promuovere una trasformazione digitale verde, inclusiva e sostenibile nei nostri Paesi partner, in linea con i valori ed elevati standard europei”.

Tajani e Urpilainen hanno inoltre discusso delle iniziative per facilitare la ricostruzione dell’Ucraina, nello sforzo di “ricostruire meglio, in particolare per migliorare il contesto imprenditoriale, lo Stato di diritto, la lotta alla corruzione e la trasparenza nel Paese”. Il ministro Tajani ha evidenziato gli sforzi profusi dall’Italia nella condivisione con l’Ucraina delle migliori pratiche, del know how italiano e degli standard del nostro settore. Ha annunciato la prima Conferenza bilaterale sulla ricostruzione che si terrà a Roma il 26 aprile per discutere progetti concreti e di cooperazione con l’Ucraina in settori cruciali per la ricostruzione, sia a breve che a lungo termine.

Il vice premier Tajani e la Commissaria Urpilainen hanno infine concordato sull’importanza di assicurare una rapida firma del nuovo Accordo di Partenariato con i Membri dell’Organizzazione degli Stati dell’Africa, dei Caraibi e del Pacifico.

CONDIVIDI

Leggi Anche