NEWS > 19 Luglio
DUEMILA23

GUERRA UCRAINA-RUSSIA: Esplosioni nel porto di Odessa bloccano l’esportazione di grano.

Le conseguenze della Guerra tra Russia e Ucraina stanno assumendo una emergenza umanitaria preoccupante. La città portuale di Odessa è...

IN QUESTO ARTICOLO

Le conseguenze della Guerra tra Russia e Ucraina stanno assumendo una emergenza umanitaria preoccupante.

La città portuale di Odessa è stata teatro di un attacco devastante nella guerra tra Ucraina e Russia. Il porto, fondamentale per l’accordo di esportazione di grano tra Mosca e Kiev, è stato colpito da esplosioni notturne insieme al porto di Mykolaiv, mettendo in allarme sette regioni ucraine. L’incidente minaccia non solo l’approvvigionamento di grano tra i due paesi, ma solleva gravi preoccupazioni sulle conseguenze umanitarie di tale conflitto.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha dichiarato che l’accordo deve continuare a funzionare anche senza la Russia, mentre Giorgia Meloni ha condannato l’uso del grano come arma, definendolo un’offesa all’umanità. Nel frattempo, il vice primo ministro Kubrakov e il comandante della marina di Neizhpapa hanno riferito al presidente Zelensky durante una riunione dello stato maggiore riguardo all’esportazione di grano via mare e alla sicurezza dei porti. Sono stati discussi anche l’impiego di antiaeree contro i droni, i piani russi di guerra, la situazione sul campo di battaglia e la fornitura di munizioni.

Il ministro della Difesa britannico, Ben Wallace, ha ammesso che l’Ucraina è diventata un laboratorio di battaglia in cui la Russia e le forze ucraine supportate dalle forniture militari occidentali stanno sperimentando i propri sistemi d’arma. Questa confessione è stata fatta nel contesto di una revisione strategica delle risorse militari britanniche. Wallace ha anche sottolineato che la lezione appresa da questo conflitto non può essere ignorata e che non sarebbe saggio per Londra trascurare il rafforzamento dei propri dispositivi militari.

Nel frattempo, l’accordo sull’esportazione di grano è stato oggetto di discussione in un colloquio tra il ministro degli Esteri turco, Hakan Fidan, e il suo omologo russo, Sergei Lavrov. Le ripercussioni di tale accordo sono state analizzate in seguito a un incontro tra il ministro degli Esteri turco e il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres.

La guerra del grano tra Ucraina e Russia sta intensificando le tensioni e minaccia la sicurezza globale. L’attacco al porto di Odessa rappresenta un duro colpo per l’approvvigionamento di grano e solleva preoccupazioni umanitarie. La comunità internazionale rimane in allerta mentre le potenze mondiali cercano di gestire le conseguenze di questo conflitto in corso.

CONDIVIDI

Leggi Anche