NEWS > 19 Dicembre
DUEMILA23

“Orban Blocca l’Adesione Ucraina, Zelensky Smentisce Occupazioni, e Von der Leyen Invoca Solidarietà”

Viktor Orban ferma i negoziati di adesione dell’Ucraina all’UE Il primo ministro ungherese, Viktor Orban, si oppone fermamente all’avvio dei...

IN QUESTO ARTICOLO

Viktor Orban ferma i negoziati di adesione dell’Ucraina all’UE

Il primo ministro ungherese, Viktor Orban, si oppone fermamente all’avvio dei negoziati di adesione dell’Ucraina all’Unione Europea. Nonostante gli altri 26 leader degli Stati membri possano essere favorevoli, Orban è deciso a impedire a quest’azione di compiersi. Dichiarando che l’Ucraina non è attualmente in condizione di iniziare tali negoziati, Orban sottolinea le complicazioni legate alla guerra e alle questioni geo-strategiche. La sua posizione critica solleva dubbi sull’unità degli stati membri riguardo all’allargamento dell’UE.

Zelensky Contraddice le Affermazioni di Occupazione Russa

In un’intervista esclusiva a Fox News, il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, respinge le accuse di occupazione russa nel corso dell’anno. Afferma che nessun villaggio ucraino è stato occupato e ribadisce la determinazione a difendere la democrazia e la libertà contro il presidente russo Vladimir Putin. Zelensky sottolinea l’importanza del sostegno continuo all’Ucraina, evidenziando i successi sul Mar Nero e la creazione di rotte commerciali indipendenti dalla Russia.

Von der Leyen Invoca Solidarietà e Celebra le Riforme Ucraine

La presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, sostiene che le recenti riforme dell’Ucraina, se attuate efficacemente, possono soddisfare gran parte delle raccomandazioni europee in sospeso. Von der Leyen esprime apprezzamento per la proposta di una nuova legge sul lobbismo e riconosce gli sforzi dell’Ucraina nel limitare il potere degli oligarchi. Invita all’unità e solidarietà europea, definendo l’adesione dell’Ucraina all’UE come la “vittoria finale” e sottolinea il ruolo essenziale che l’UE deve svolgere nel supporto continuo al Paese in guerra.

In un momento di tensioni e decisioni cruciali, l’Europa si trova di fronte a sfide significative, dalla resistenza di Orban all’apertura dell’Ucraina all’invocazione di solidarietà di Von der Leyen. L’Ucraina, nel suo impegno per l’UE, continua a rappresentare una leva importante nella geopolitica europea, richiedendo una risposta concertata e ponderata dagli stati membri. La situazione rimane fluida, con aspettative per il prossimo Consiglio europeo del 14 e 15 dicembre.

CONDIVIDI

Leggi Anche