NEWS > 21 Dicembre
DUEMILA23

“Tutta la verità, nient’altro che una bugia” di Roberto Emanuelli, nella mente degli uomini tra zone d’ombra e contraddizioni

Lo scrittore Roberto Emanuelli è tornato in libreria con un nuovo romanzo intitolato “Tutta la verità, nient’altro che una bugia”,...

IN QUESTO ARTICOLO

Lo scrittore Roberto Emanuelli è tornato in libreria con un nuovo romanzo intitolato “Tutta la verità, nient’altro che una bugia”, edito da Sperling & Kupfer.

Protagonista di questa storia densa di emozione è Niccolò che alla soglia dei quarant’anni trascorre le sue giornate tra lavoro, serate con gli amici a giocare a calcetto e incontri fugaci con ragazze che conosce grazie alle app di incontri.

Dopo alcune storie d’amore che hanno lasciato delle cicatrici alla sua anima e dopo l’esempio del matrimonio fallito dei suoi genitori, Niccolò non ne vuole proprio sapere di avere una storia seria e di costruire un futuro con una donna. Di questo ne parla spesso con la sua migliore amica Dafne, l’unica con la quale riesce a fare questi discorsi seri e sentimentalisti. Dafne è l’unica dalla quale si sente compreso e con la quale può dimostrarsi per quello che è, con le sue zone d’ombra, fragilità e insicurezze.

Nonostante i tanti incontri con donne bellissime e sensuali Niccolò sente un vuoto dentro di sé. Non si sente abbastanza e crede che la sua vita sia incompleta. Non sa spiegarsi il perché. L’affetto di Dafne riuscirà ad aiutarlo a risollevarsi ma a causa di quello che sembra un “errore”, la loro amicizia sarà messa a repentaglio.  Nel periodo di assenza di Dafne, Niccolò capirà di provare dei sentimenti più profondi di un’amicizia per lei. In seguito ad un malore Niccolò si ritroverà di fronte ad una cruda e triste verità. Da allora la sua vita cambierà radicalmente e con essa la sua concezione dei sentimenti da troppo tempo repressi e rinnegati.

Uno spaccato sulle relazioni sentimentali d’oggi

La scrittura di Emanuelli conduce il lettore nel mondo delle relazioni sentimentali odierne in cui inevitabilmente vige l’egocentrismo.  Attraverso le vicende vissute da Niccolò rintracciamo uno spaccato di vita dei quarantenni di oggi, immaturi e poco inclini a responsabilizzarsi e a riconoscere all’amore il suo ruolo importante nell’esistenza di ognuno di noi.

Quello di Emanuelli è un libro che ci aiuta a rivalutare il ruolo dei sentimenti e delle emozioni autentiche, quelle che fanno davvero la differenza. Emanuelli scava nell’anima e nella mente degli uomini d’oggi rivelandone le contraddizioni, le fragilità e le insicurezze. Ci ricorda che la nostra natura umana è inevitabilmente in perenne duello tra la ragione e la parte più istintiva. Questa dualità è parte di noi, parla di noi e perciò va solo accettata: è questo l’insegnamento che inevitabilmente traiamo dalla lettura di questo romanzo

Ciò che davvero conta nella vita

Tutta la verità, nient’altro che una bugia” oltre ad essere una storia d’amore è anche una storia di amicizia, uno dei sentimenti più nobili che ci sia al mondo. Grazie ai suoi amici il protagonista riesce a superare momenti drammatici della sua esistenza.

Questa storia scalda il cuore e contribuisce ad infonderci speranza nei confronti di quei legami che fanno la differenza anche se a volte spaventano perché ad essi non riusciamo a dare una definizione perché troppo abituati ad etichettare tutto ciò che riguarda il mondo che abitiamo e anche quello interiore che invece va solo vissuto a pieno.  Ancora una volta Roberto Emanuelli si riconferma un grande conoscitore dell’animo umano e ancora una volta i suoi personaggi rimangono impressi nella mente e nel cuore dei suoi lettori.

CONDIVIDI

Leggi Anche