NEWS > 20 Febbraio
DUEMILA24

Smog in Lombardia: Misure Draconiane per Combattere le Polveri Sottili

La Lombardia è ancora avvolta dalle polveri sottili, e nove province, inclusa Milano, adottano misure drastiche per contrastare l’inquinamento atmosferico....

IN QUESTO ARTICOLO

La Lombardia è ancora avvolta dalle polveri sottili, e nove province, inclusa Milano, adottano misure drastiche per contrastare l’inquinamento atmosferico.

Stop alla circolazione dei veicoli più inquinanti e limitazioni sui riscaldamenti: una risposta urgente alla crisi dell’aria inquinata.

A Milano e in altre otto province lombarde, l’aria rimane al di sopra dei limiti di sicurezza per le polveri sottili, con il PM10 che supera costantemente i 50 microgrammi per metro cubo. Le centraline di monitoraggio registrano valori preoccupanti, con picchi che raggiungono anche i 122 microgrammi per metro cubo.

Di fronte a questa emergenza, sono entrate in vigore misure antismog di primo livello. Nei comuni con più di 30.000 abitanti, sono vietati i veicoli Euro 0 e 1 di qualsiasi alimentazione, così come i veicoli Euro 2, 3 e 4 a gasolio. Anche i riscaldamenti subiscono restrizioni, con un limite massimo di 19°C nelle abitazioni e nei centri commerciali.

Le restrizioni si estendono anche al fine settimana e coinvolgono una vasta gamma di veicoli inquinanti, compresi quelli commerciali Euro 4 diesel. Anche i veicoli con filtro antiparticolato e quelli alimentati a GPL o metano sono soggetti alle limitazioni temporanee della circolazione.

Ma le misure non si fermano qui: è vietato l’uso di generatori a legna per riscaldamento domestico con un’impronta ambientale fino a 3 stelle comprese, e è vietato lo spandimento dei liquami prodotti negli allevamenti di bestiame. Anche l’accensione di fuochi all’aperto è vietata, contribuendo così a ridurre ulteriormente l’emissione di inquinanti nell’aria.

Queste restrizioni rappresentano solo il primo passo nel tentativo di risolvere la crisi dell’inquinamento atmosferico in Lombardia. L’urgente necessità di migliorare la qualità dell’aria spinge le autorità a prendere azioni decisive, ma resta da vedere se queste misure saranno sufficienti a proteggere la salute pubblica e a preservare l’ambiente per le generazioni future.

CONDIVIDI

Leggi Anche