NEWS > 27 Febbraio
DUEMILA24

Indagine su Generale Vannacci per Contenuti Libro: Accuse di Istigazione all’Odio Razziale

Una nuvola di controversia si è abbattuta sul generale Roberto Vannacci, autore del libro “Il mondo al contrario“, dopo che...

IN QUESTO ARTICOLO

Una nuvola di controversia si è abbattuta sul generale Roberto Vannacci, autore del libro “Il mondo al contrario“, dopo che è stato convocato negli uffici della Digos a Roma per affrontare l’accusa di istigazione all’odio razziale formulata dalla Procura di Roma.

La convocazione, avvenuta presso gli uffici di San Vitale, ha rappresentato un momento cruciale per l’autore, chiamato a rispondere alle gravi accuse sollevate dalle autorità giudiziarie, in seguito a denunce presentate da diverse associazioni.

Tra le organizzazioni che hanno sollevato la questione figura un’associazione assistita dall’avvocato Massimiliano Strampelli, il cui esposto ha portato all’avvio dell’indagine. Il fulcro dell’attenzione degli inquirenti è stato rappresentato da alcuni passaggi del libro, in particolare quelli che etichettano come “non normali” gli omosessuali e quelli che narrano un episodio vissuto a Parigi, in cui si fa riferimento a persone di colore.

Il difensore del generale, l’avvocato Giorgio Carta, ha reagito alla notizia dichiarando di non essere ancora in possesso dei dettagli dell’indagine, apprendendo le informazioni attraverso la stampa. Carta ha ribadito che il libro si propone di stimolare la riflessione e la discussione su questioni sociali e culturali, respingendo con fermezza qualsiasi accusa di istigazione all’odio. Ha inoltre citato il caso di Galileo Galilei, ricordando che anche il celebre scienziato fu perseguitato per le sue idee, ma alla fine fu riconosciuto innocente. Auspica una rapida risoluzione della controversia, tenendo conto anche dell’età del generale coinvolto e della natura delle sue intenzioni.

CONDIVIDI

Leggi Anche