martedì30 Maggio 2023

DA ADNKRONOS

Ferrero, fatturato +6,6% a 1,64 mld e utile esercizio a 32,6 mln

(Adnkronos) – Fatturato in crescita del 6,6% a oltre 1.646,5 mln di euro e utile di esercizio a 32,6 mln di euro per Ferrero Commerciale Italia nel bilancio 2021-2022 che si è chiuso al 31 agosto scorso. Nel corso dell’esercizio il gruppo ha, inoltre, investito 142 mln di euro nei quattro poli produttivi di Alba, Pozzuolo, Martesana, Sant’Angelo dei Lombardi e Balvano e incrementato l’organico di 224 unità. Negli ultimi 10 anni di attività e nel solo perimetro nazionale gli investimenti industriali realizzati dal Gruppo Ferrero sul territorio hanno superato 1,3 miliardi di euro. 

In particolare, per quanto riguarda il lavoro, l’organico medio dell’esercizio 2021-2022, aggregando il dato della Ferrero e quello delle quattro societa’ controllate, risulta pari a 6.692 unità, in incremento rispetto all’esercizio precedente di 224 unità. L’organico puntuale al 31 agosto scorso risulta pari a 7.533 unità. Nel dettaglio, Ferrero spa, holding delle attività italiane, ha generato un utile d’esercizio di 160,5 milioni di euro determinato da un sensibile incremento sia dei ricavi netti, pari a 198,3 milioni di euro, in aumento di 21,6 milioni di euro rispetto all’esercizio precedente, che dei proventi finanziari. La società ha, inoltre, nominato il Consiglio di Amministrazione. Bartolomeo Salomone viene confermato presidente di Ferrero spa e il cda, oltre al presidente risulta composto da Alessandro d’Este, Gian Mauro Perrone, Bruno Ferroni, Massimo Micieli e Gian Luca Bassi. 

La performance delle vendite sul mercato nazionale dell’insieme dei prodotti Ferrero, sottolinea una nota, è stata caratterizzata da una rilevante crescita sia a valore che a volume. Questo risultato è stato favorito dall’allentamento delle restrizioni alla mobilità successivo all’epidemia di Covid, da un’estate particolarmente calda che ha sostenuto le vendite di Estathè e Gelati e, soprattutto, dal contributo fondamentale dell’innovazione con il lancio delle tavolette e l’allargamento della gamma dei gelati, dei prodotti da forno e dei prodotti del segmento ‘chocolate confectionary’ venduti nell’ambito delle ricorrenze.  

Inoltre, prosegue la nota, nonostante le incertezze causate dal contesto sanitario, Ferrero ha confermato il suo significativo impegno verso la comunità ed il territorio di appartenenza tramite le attività della Fondazione Ferrero di Alba, promuovendo molteplici iniziative nel campo sociale, culturale ed umanitario. È stato ulteriormente sostenuto il programma ‘Kinder Joy of moving’ dedicato alla diffusione della pratica dell’attività sportiva tra i più giovani.Secondo uno studio condotto in collaborazione con l’Università Luiss e ricercatori Istat, l’impatto generato da Ferrero sull’economia italiana è di 3 mld, distribuiti a famiglie, imprese e Stato e ogni euro di valore aggiunto creato dai prodotti Ferrero in Italia genera risorse distribuite nel sistema economico italiano pari a 3,5 euro. Il gruppo, inoltre, nel periodo 2014-2020 ha registrato una crescita record del 24,3%. La quota dei ricavi destinati a ricerca e sviluppo è pari al 4% e tra il 2017 e il 2019, il gruppo ha investito in formazione 5,9 mln di euro, pari a 253 euro all’anno per addetto.