venerdì2 Giugno 2023

DA ADNKRONOS

Pensioni 2023, news: Inps, da gennaio aumenti 7,3%: le tabelle

(Adnkronos) – Dal primo gennaio 2023 le pensioni saranno rivalutate del 7,3%. A chi spettano gli aumenti? L’Inps ha pubblicato la circolare – con le tabelle – per fare chiarezza sugli importi che verranno versati a partire dal 3 gennaio. L’Istituto ricorda che per evitare la corresponsione di somme potenzialmente indebite, la rivalutazione è stata attribuita in misura pari al 100% a tutti i beneficiari il cui importo cumulato di pensione sia compreso nel limite di quattro volte il trattamento minimo in pagamento nell’anno 2022 (pari a 2.101,52 euro). Per i pensionati il cui trattamento pensionistico cumulato è superiore al predetto limite, la rivalutazione sarà attribuita sulla prima rata utile dopo l’approvazione della legge di bilancio 2023.  

La circolare descrive in dettaglio gli indici definitivi dei trattamenti minimi di pensioni per i lavoratori dipendenti e gli assegni vitalizi per il 2022, riporta l’indice di rivalutazione provvisorio per l’anno 2023 e la modalità di attribuzione della rivalutazione provvisoria 2023, ricordando che l’importo del trattamento minimo viene preso a base anche per l’individuazione dei limiti di riconoscimento delle prestazioni collegate al reddito.