domenica4 Dicembre 2022

DA ADNKRONOS

Riforme, Calenda: “Ci vuole una sola Camera”

(Adnkronos) – “Una sola Camera prima o poi bisognerà farla”. Lo dice Carlo Calenda a Porta a Porta. “Ci vuole una sola Camera, bisognerà superare il bicameralismo”, aggiunge il leader di Azione, che poi scherza sul fatto che Renzi voleva abolire il Senato: “A questo punto teniamo il Senato, che ha una storia più antica”. 

“Se Meloni farà la bicamerale per discutere insieme le riforme, è un dovere per tutti discutere e partecipare – scandisce – Poi sono radicalmente contrario al presidenzialismo, perché in questo macello destra contro sinistra Mattarella è stato l’unico che ha tenuto insieme il Paese. Se perdiamo anche questo, diventiamo un Paese in cui tutte le istituzioni diventano divisive”. 

Quanto al risultato elettorale, “siamo il primo partito tra i giovani, bene al nord dove abbiamo sempre superato Forza Italia. Però non siamo un partito nordista” sottolinea. Partito fighetto? “No, abbiamo fatto proposte sociali, siamo il partito che ha promesso di meno”, risponde Calenda. 

Poi, parlando dell’emergenza bollette, spiega: “Alla Meloni ho mandato oggi un messaggio in cui ho detto che, sull’emergenza, faremo una opposizione in cui saremo pronti a dare qualsiasi consiglio senza problemi. Questo è il mio modo di fare politica, l’ho fatto anche con Di Maio sulle crisi aziendali”.