mercoledì6 Dicembre 2023

DA ADNKRONOS

Ucraina, controffensiva centra obiettivo: liberata Klishchiivka

(Adnkronos) –
La controffensiva dell’Ucraina nella guerra contro la Russia avanza verso est e, nell’area di Bakhmut, porta alla liberazione di Klishchiivka, un villaggio chiave nella regione. Ad annunciare l’obiettivo centrato è il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un messaggio diffuso sui social. “Vorrei elogiare in particolare i guerrieri che stanno gradualmente riconquistando territori nell’area di Bakhmut”, la città che durante lo scorso inverno è stata al centro del conflitto. 

L’ufficio del presidente, nel corso della giornata, ha pubblicato una foto evidenziando la liberazione della cittadina, ritenuta fondamentale per l’ulteriore sviluppo della controffensiva. Nella foto, rilanciata da profili Telegram ucraini, sono presenti 5 soldati che posano con una serie di bandiere davanti ai resti di una chiesa che sorgeva nel cento del villaggio. 

La scena è documentata anche da brevi video che documentano scontri ancora in corso: si sentono in maniera chiara esplosioni e colpi di artiglieria. I soldati immortalati in una clip affermano che “il nemico non rinuncia ai tentativi di riprendere il villaggio con tutti i mezzi possibili. Ma noi non cediamo e siamo fiduciosi”, dicono i militari di Kiev. La conquista di Klishchiivka è un altro passo avanti, solo 48 ore dopo l’entrate dei soldati ucraini a Andriivka, un altro villaggio della regione. 

I progressi ucraini sono stati confermati da Jens Stoltenberg, segretario generale della Nato. “La maggior parte delle guerre durano di più di quanto ci si aspettasse quando sono iniziate. Ci dobbiamo preparare a una guerra lunga in Ucraina”, dice in un’intervista al gruppo editoriale tedesco Funke. “Speriamo tutti in una pace veloce, ma allo stesso tempo dobbiamo riconoscere che se il Presidente Zelensky e gli ucraini smettono di combattere, il loro Paese non esisterà più. Mentre se il Presidente Putin e la Russia depongono le armi, avremo la pace”, aggiunge. 

“L’Ucraina ha lanciato una controffensiva, sta guadagnando terreno gradualmente”, afferma poi Stoltenberg a ‘In mezz’ora’ sui Rai 3 il Segretario generale della Nato sottolineando ancora l’imprevedibilità delle guerre che “tendono a durare più del previsto al loro inizio”.