28 Settembre 2022

DA BUSINESS WIRE

Riassunto: La polipillola riduce la mortalità cardiovascolare del 33% nei pazienti trattati dopo un infarto miocardico

MADRID–(BUSINESS WIRE)–La polipillola sviluppata da CNIC e Ferrer che comprende tre farmaci (aspirina, un inibitore dell’enzima di conversione dell’angiotensina (ACE) e una statina), è efficace nel prevenire gli eventi cardiovascolari avversi secondari nelle persone che hanno già avuto un infarto. La polipillola riduce del 33% la mortalità per cause cardiovascolari in questa popolazione.

Riassunto: La polipillola riduce la mortalità cardiovascolare del 33% nei pazienti trattati dopo un infarto miocardico | Italiani News

È quanto emerge dallo studio SECURE, coordinato dal Centro Nazionale Spagnolo per la Ricerca Cardiovascolare (CNIC). I risultati dello studio sono stati presentati oggi in una sessione Hot Line al meeting della Società Europea di Cardiologia (ESC 2022) a Barcellona e sono stati pubblicati sul New England Journal of Medicine (NEJM).1

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

Contacts

Per ulteriori informazioni o interviste:
Fátima Lois: Head of Communication – CNIC. flois@cnic.es / 639282477
Alba Soler: Head of Communication – Ferrer. asolerc@ferrer.com / 699 904 180