6 Ottobre 2022

Le Gallerie degli Uffizi sono il luogo culturale più visitato in Italia nel 2021

La rivista “Il Giornale dell’Arte” ha stilato la classifica dei luoghi più visitati in Italia lo scorso anno. Per la prima volta il museo fiorentino è arrivato in cima alla graduatoria. Il successo delle esposizioni è dovuto anche a una strategia promozionale che ha riservato l’ingresso gratuito ai giovani fino ai 18 anni e forti sconti ai visitatori fino a 24 anni.   

Un nuovo successo per le Gallerie degli Uffizi. Dopo il recente riconoscimento come miglior museo del mondo arrivato dalla rivista culturale inglese “Timeout” e l’ingresso nella classifica “The World’s 100 Greatest Places 2021” pubblicata ogni anno dal “Times Magazine”, la galleria fiorentina è arrivata in cima ad una importante graduatoria. Il museo è risultato essere il luogo culturale più visitato d’Italia nel 2021 con 1.7721.637 ingressi. A decretare il successo della pinacoteca è stato il mensile “Il Giornale dell’Arte”, che ha posto al secondo posto della lista il Colosseo con 1.633.436 ingressi. Sul gradino più basso del podio è arrivato infine il Parco archeologico di Pompei con 1.037.766 ingressi.

Il museo in vetta anche nella classifica delle mostre più viste

Gli Uffizi primeggiano anche nella graduatoria relativa alle esposizioni. La mostra “Giuseppe Pennone, Alberi in versi”, tenutasi nel museo fiorentino, è stata la più vista in Italia con 435.283 visitatori. Al secondo e terzo posto sono arrivate altre due esposizioni ospitate nella pinacoteca: “L’ultimo sigillo. Le stimmate di San Francesco a La Verna dalle collezioni delle Gallerie degli Uffizi”, con 404.283 presenze, e “Leone X torna a Firenze”, ospitata a Palazzo Pitti, con 256.305 presenze. Al quinto posto della classifica infine, è giunta la mostra “Lo sfregio, Bernini-Sagaria”, con 191.000 accessi.

Le esposizioni degli Uffizi tra le più viste del mondo

Il successo delle rassegne degli Uffizi hanno dato al museo fiorentino una visibilità a livello internazionale. Nella classifica delle mostre più viste del 2021 la galleria italiana si pone al terzo e quarto posto. Subito dopo l’esposizione:”NGV triennal 2020”, che si è tenuta al National Gallery of Victoria a Melbourne, che è stata vista da 548.257 persone e la mostra “Automania” del Moma di New York.

Il commento del direttore del museo

Siamo di nuovo su una linea ascendente che fa ben sperare per il futuro. Si è trattato di un impegno di squadra che ha coinvolto tutti i colleghi che lavorano agli Uffizi con le più diverse mansioni. Ha dichiarato il direttore degli Uffizi Eike Schmidt. Insieme è stato possibile realizzare i tre fattori decisivi che hanno potuto attirare e fidelizzare i visitatori: le nuove sale del Cinquecento aperte lo scorso maggio, le mostre che spaziano dall’antichità classica al contemporaneo e l’offerta culturale che diramiamo anche sul web e sui social“.

Il successo frutto di una strategia proficua di avvicinamento dei giovani

Schmidt si è contraddistinto negli ultimi tempi per il tentativo di portare  i giovani al museo. Ha lanciato la Galleria degli Uffizi su tutti i social network, compreso TikTok.

Ha effettuato iniziative promozionali come l’accesso gratuito al museo per i giovani fino ai 18 anni e il biglietto a costo ridotto di 2 euro riservato alle persone tra i 19 e i 24 anni. E ha invitato anche due stelle dei social network note ai giovani, come Martina Socrate e Chiara Ferragni. Una strategia che ha dato buoni risultati: il fine settimana successivo alla visita dell’influencer milanese la pinacoteca ha visto un incremento dei giovani visitatori del 25%. Un aumento che è non avvenuto solo dopo iniziative estemporanee come quella dell’invito della Ferragni, ma è risultato sistemico. Nel 2020 infatti, il 34% dei visitatori della galleria avevano un’età sotto i 25 anni.

Marco Orlando