30 Settembre 2022

Caserta, evento famiglia Paciolla per la giornata mondiale sulla consapevolezza dell’autismo

Sabato 2 aprile, a Caserta, nella sala convegni dell’Hotel Royal, si è tenuta la prima Festa Incontro targata famiglia Paciolla. L’evento fortemente voluto dal maresciallo dell’Esercito italiano Giacomo Paciolla, è stato organizzato ed ideato da Ith24.it, nel 15° anniversario della giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo. Trionfo dicotomico, la festa infatti è stata un successo sia organizzativo che partecipativo. Tra i relatori, insieme a Giacomo Paciolla, vi erano, l’avvocato Silvana Paratore, il dottor Pasquale Crispino, il dottor Nicola Angelillo, la dottoressa Rossella Migliaccio, Giovanni Leonardi, presidente dell’associazione “Mondo in Cammino”, inoltre, ad impreziosire la serata, il contributo speciale del colonello del ruolo d’onore Carlo Calcagni, intervenuto in videochiamata. Non è mancata la partecipazione attiva e fattiva dello sport e dello spettacolo: l’attore Angelo Iannelli, si è esibito con un toccante monologo indossando gli abiti di Pulcinella, idem l’atleta Raffaele Vitale, 6 volte campione del mondo nella disciplina K1 che ha intrattenuto i presenti ed ovviamente i protagonisti della giornata, i bambini “speciali”. Nella giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo istituita dall’Onu nel 2007, è intervenuto anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella che con un messaggio inviato alla presidente dell’associazione nazionale per l’autismo, Rosalia Pennino, ha scritto: “Rivolgo a tutte le persone che partecipano alla manifestazione odierna  il mio caloroso saluto e soprattutto desidero esprimere la mia vicinanza a tutte le famiglie che convivono con l’autismo e che oggi sono protagoniste di questa sentita iniziativa. In un contesto sociale in cui la pandemia ha acuito la distanza tra gli individui è fondamentale incrementare gli sforzi affinché l’inclusione sociale, l’accesso alle strutture didattiche e lavorative e, in generale, l’esercizio dei diritti fondamentali siano garantiti a tutti i membri della comunità senza alcuna forma di discriminazione e senza alcuna frapposizione di barriere al godimento di essi. Esprimo pertanto il mio apprezzamento per le iniziative di supporto alle famiglie e di sensibilizzazione dell’opinione pubblica che la vostra associazione sta portando avanti in molteplici ambiti. Con questo spirito, rivolgo ai presenti il mio incoraggiamento e formulo i migliori auguri”.

L’intervento del maresciallo Giacomo Paciolla

Grazie di cuore per aver partecipato a questo 1° incontro festa dedicato ai nostri eroi speciali. Questa sera mi sento davvero come un nonno, che riceve i regali dai nipoti. È bello vedersi qui, tutti insieme, cercando di strappare un sorriso a questi eroi. Ma anche ai genitori. Alle famiglie. Perché non sempre è facile. Siete i benvenuti, vorrei dire graditissimi ospiti, ma voi non siete ospiti: questa è casa vostra, perché siamo un’unica famiglia con gli stessi ideali e gli stessi obiettivi. La Giornata della consapevolezza è stata istituita perché l’Onu si è resa conto della grande ignoranza, del pregiudizio, del rifiuto di confrontarsi con questa diversità. E della discriminazione che da questa ignoranza deriva. Questa è quindi l’occasione per rendere tutti consapevoli della realtà e, al tempo stesso, dei diritti delle persone con autismo. Serve un’azione ampia e insistita per diffondere questa nuova consapevolezza: ed è questo il messaggio che oggi, da questa Sala Luigi Vanvitelli, vogliamo lanciare a tutto il Paese. Valorizzare le potenzialità. Gli interventi dei graditi ed illustri ospiti del settore che ci aiutano nel quotidiano ad andare avanti, metteranno in luce i problemi, ma anche le ricchezze e le potenzialità, che devono essere accompagnate e sostenute. Ogni persona con autismo deve essere aiutata a trovare il proprio percorso e ruolo nella società.