sabato28 Gennaio 2023
NEWS > 1 Dicembre
DUEMILA22

Covid: in Cina si attenuano le misure anti-contagio

 Le forti proteste contro le misure anti-Covid che hanno attraversato la Cina in queste settimane, con decine di arresti da...

IN QUESTO ARTICOLO

 Le forti proteste contro le misure anti-Covid che hanno attraversato la Cina in queste settimane, con decine di arresti da parte della polizia, potrebbero avere incrinato le certezze delle autorità dio Pechino sulle strategie messe in essere contro i contagi. E’ di queste ore la notizia che le principali città cinesi, tra cui il centro finanziario Shanghai e Zhengzhou, sede della più grande fabbrica di iPhone al mondo, hanno dichiarato di stare revocando i confinamenti e i blocchi nell’ambito della strategia ‘zero-Covid’. Zhengzhou è il sito di “iPhone City”, l’enorme compound  della società taiwanese Foxconn che normalmente ospita circa 200.000 lavoratori che sfornano prodotti per Apple, come  iPhone 14 Pro e 14 Pro Max.  A Shanghai, la città più grande e ricca della Cina, le autorità sanitarie hanno annunciato che le misure di blocco imposte a 24 aree ad alto rischio in 11 distretti sarebbero state revocate a partire da oggi. Le autorità locali hanno anche revocato i blocchi in quattro distretti di Guangzhou. Anche se lo stabilimento di Foxconn non fa parte dei distretti urbani di Zhengzhou, un prolungamento delle misure anti-contagio sarebbe stato dannoso per gli sforzi per ripristinare la produzione, dopo le violente proteste dei lavoratori della scorsa settimana. Secondo alcuni analisti, le interruzioni di fornitura di Foxconn potrebbero essere costate circa un miliardo di dollari a settimana in mancate vendite di iPhone.  Gli analisti hanno anche affermato che i problemi di produzione di Foxconn accelereranno il ritmo della diversificazione della catena di approvvigionamento dalla Cina a Paesi come l’India.                             I ritardi registrati in Foxconn potrebbero fare scendere le spedizioni di iPhone del 20% rispetto a quanto previsto nell’attuale trimestre da ottobre a dicembre. In pratica, le spedizioni totali di iPhone 14 Pro e 14 Pro Max nel trimestre in corso sarebbero da 15 a 20 milioni di unità in meno rispetto a quanto previsto in precedenza. 

CONDIVIDI

Leggi Anche