martedì31 Gennaio 2023
NEWS > 27 Ottobre
DUEMILA22

Brasile: Nature contro Bolsonaro, ‘Porterà danni irreparabili all’Amazzonia’

Questa domenica sarà una data che segnerà la storia del Brasile, con il ballottaggio per decidere chi sarà il prossimo...

IN QUESTO ARTICOLO

Questa domenica sarà una data che segnerà la storia del Brasile, con il ballottaggio per decidere chi sarà il prossimo presidente fra Luiz Inacio Lula e l’attuale detentore della carica, Jair Bolsonaro. Una sfida che si dovrebbe decidere all’ultimo voto.  Se al momento Lula pare in vantaggio nei sondaggi, l’ipotesi di vedere Bolsonaro confermato dopo la sua elezione nel 2019 è tutt’altro che tramontata. E a esporsi su questo tema è stata addirittura una rivista scientifica, la britannica Nature.

Sulle sue pagine infatti è stato pubblicato un editoriale che critica fortemente la ricandidatura del presidente di destra, a causa della sua politica che sarebbe stata causa di effetti devastanti sulla foresta amazzonica. A quasi 4 anni dall’insediamento del governo, il ritmo della deforestazione per la regione amazzonica è di fatto quasi raddoppiato, con diverse iniziative che hanno letteralmente calpestato i diritti delle locali popolazioni indigene.

Per questo Nature non usa mezzi termini, definendo “irreparabile” il danno alla foresta amazzonica nell’eventualità di una rielezione di Bolsonaro, la cui gestione è stata ritenuta “disastrosa” non soltanto per il Brasile e il suo popolo, ma anche dal punto di vista ambientale e scientifico.  Dal canto suo invece, Lula promuove l’obiettivo di “deforestazione zero”, rimanendo fedele ai valori mostrati nei suoi precedenti governi e guadagnandosi così il sostegno di Nature. Un segnale forte dal mondo scientifico che sembra unito contro Bolsonaro, come dimostrato da un appello simile lanciato dalla rivista medica Lancet, a causa della pessima gestione della pandemia da Covid da parte del presidente brasiliano.

CONDIVIDI

Leggi Anche