sabato28 Gennaio 2023
NEWS > 7 Dicembre
DUEMILA22

Germania: sgominato gruppo di estrema destra, progettava un golpe

Con una operazione che ha visto l’impiego di migliaia di poliziotti, la magistratura tedesca ha sventato quello che viene definito...

IN QUESTO ARTICOLO

Con una operazione che ha visto l’impiego di migliaia di poliziotti, la magistratura tedesca ha sventato quello che viene definito come un tentativo di colpo di Stato – che si sarebbe dovuto attuare anche con un assalto al Bundestag – che era stato orchestrato da elementi di estrema destra. Secondo quanto reso noto dai pubblici ministeri federali, circa 3.000 agenti hanno condotto perquisizioni in 130 siti in 11 dei 16 Lander tedeschi contro gli aderenti al cosiddetto Movimento dei cittadini del Reich, il “Reichsbürgerbewegung”. Si tratta di una formazione della destra estrema che respinge  la costituzione della Germania del dopoguerra. Il ministro federale della Giustizia, Marco Buschmann, ha parlato di una “operazione antiterrorismo”, aggiungendo che i sospetti potrebbero aver pianificato un attacco armato contro le istituzioni dello Stato.                                                                                                              Secondo un primo bilancio,  22 cittadini tedeschi sono stati arrestati con l’accusa di “appartenenza a un’organizzazione terroristica”. Altre tre persone, tra cui un cittadino russo, sono sospettate di sostenere l’organizzazione, hanno detto i pm. Secondo il sito del settimanale Der Spiegel, tra i siti perquisite ci sono anche caserme dell’unità delle forze speciali tedesche KSK nella città sud-occidentale di Calw. Questa unità, nel recente passato, è stata oggetto di indagini in quanto alcuni soldati che ne fanno parte erano sospettati di coinvolgimento con formazioni di estrema destra. La notizia di Der Spiegel non è stata confermata, né smentita dai pubblici ministeri federali.                                                                                    Sempre secondo i magistrati, una persona è stata arrestata a Perugia, un’altra nella città austriaca di Kitzbuehel.  Secondo gli inquirenti, le persone arrestate- ”consapevoli che il loro obiettivo poteva essere raggiunto solo con mezzi militari e con la forza – lo scorso anno avrebbero formato “un’organizzazione terroristica con l’obiettivo di ribaltare l’ordine statale esistente in Germania e sostituirlo con la propria forma di Stato, che era già in corso di fondazione”. Alla base del progetto eversivo ci sarebbe ””conglomerato di teorie del complotto costituito da narrazioni dei cosiddetti Cittadini del Reich e dall’ideologia di QAnon”, secondo una dichiarazione dei pubblici ministeri. I membri del gruppo eversivo credono anche che la Germania sia governata da un cosiddetto “Stato profondo”. Due i sospetti capi dell’organizzazione, di cui, in base alle norme sulla privacy vigenti in Germani, sono stati indicati come ”Heinrich XIII PR” e ”Ruediger v. P.”. Secondo Der Spiegel, il primo sarebbe un settantunenne membro di di una famiglia nobile tedesca ; il secondo sarebbe ex paracadutista di 69 anni. Stando a quanto rivelato dai pm federali, Heinrich XIII PR, che il gruppo intendeva insediare come nuovo leader della Germania, aveva contattato i funzionari russi con l’obiettivo di negoziare un nuovo ordine nel Paese una volta che il governo tedesco fosse stato rovesciato. Comunque, non ci sarebbero elementi per dimostrare che da parte russa ci sia stato alcun riscontro positivo. Tra gli arrestati c’è anche una donna, ”Birgit M.-W.”. Si tratterebbe di una è un giudice ed ex parlamentare del partito di estrema destra Alternativa per la Germania.

CONDIVIDI

Leggi Anche