24 Maggio 2022

Procida capitale della cultura 2022, al via gli eventi inaugurali

Al via un’intensa giornata di eventi inaugurali di Procida, capitale italiana della cultura 2022

La cultura non si isola

È partita nel pomeriggio di sabato 9 aprile dal porto di Napoli, la cerimonia inaugurale della lunga serie di eventi che si terranno nell’isola di Procida, eletta capitale italiana della cultura 2022. A bordo del traghetto della Caremar, con i passeggeri diretti a Procida si è tenuto un concerto curato dal Teatro dei Venti che ha visto come protagonista di un evento Piano Sky, la pianista Renata Benvegnù, impegnata in un’esecuzione sospesa a tre metri di altezza all’interno dell’imbarcazione.
Giunti sull’isola, ad attendere i viaggiatori vi è stato lo spettacolo Moby Dick, vincitore premio Ubu per migliore scenografia e, a seguire, una grande parata alla quale hanno preso parte numerosi artisti e cittadini.
Nel tardo pomeriggio si è visto l’intervento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, giunto sull’isola in elicottero e quelli del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, del sindaco di Procida Dino Ambrosino e del ministro della Cultura Dario Franceschini, mentre a conclusione degli interventi, la lectio magistralis del giovane Giovanni D’Antonio, studente di Somma Vesuviana (Napoli) classificatosi primo al concorso europeo di filosofia con una lezione sulla speranza, ha incantato gli spettatori.

Gli eventi in programma

Il programma nel corso dell’anno della cultura dell’isola di Procida sarà ricco di 150 eventi vari ed interessanti oltre che per tutte le età, distribuiti in 300 giorni di programmazione. Prenderanno parte a alle varie manifestazioni 350 diversi artisti provenienti da 45 Paesi del mondo.
Le parole chiave della cultura che non si isola?
Legami, co-creazione, dimensione internazionale, inclusione ed ecosostenibilità.