martedì31 Gennaio 2023
NEWS > 8 Dicembre
DUEMILA22

Russia: Putin agita nuovamente la minaccia nucleare

Per Vladimir Putin la minaccia di una guerra nucleare è in aumento, ma il presidente ha insistito sul fatto che...

IN QUESTO ARTICOLO

Per Vladimir Putin la minaccia di una guerra nucleare è in aumento, ma il presidente ha insistito sul fatto che la Russia non è “impazzita” e non userà prima le sue armi nucleari. Putin ha colto l’occasione della riunione annuale del Consiglio russo per i diritti umani per insistere sul fatto che il suo Paese potrebbe utilizzare armi di distruzione di massa solo in risposta a un attacco, ammettendo, peraltro, che la guerra in Ucraina potrebbe essere un “processo lungo”.                                                                                                  “Una tale minaccia sta crescendo, sarebbe sbagliato nasconderla”, ha avvertito Putin parlando, in collegamento video, della prospettiva di una guerra nucleare. Ma ha ribadito che la Russia “in nessun caso” userà prima le armi e non minaccerà nessuno con il suo arsenale nucleare.                                            ”Non siamo impazziti, sappiamo cosa sono le armi nucleari”, ha detto, aggiungendo: ”Non abbiamo intenzione di correre per il mondo brandendo quest’arma come un rasoio”. Putin si è anche vantato che la Russia abbia le armi nucleari più moderne e avanzate del mondo e ha opposto la sua strategia nucleare agli Stati Uniti, che ha affermato di essere andati oltre la Russia posizionando le loro armi nucleari su altri territori. ”Non abbiamo armi nucleari, comprese quelle tattiche, sul territorio di altri Paesi, ma gli americani sì – in Turchia e in un certo numero di altri paesi europei”, ha affermato il presidente russo. Putin, in altre occasioni, aveva insistito sul fatto che la dottrina nucleare della Russia consentisse solo l’uso difensivo delle armi nucleari. Ammettendo che la campagna militare in Ucraina potrebbe durare ancora, nonostante l’iniziale ottimismo che aveva mostrato, Putin ha ammesso che la guerra potrebbe essere un “processo lungo”, aggiungendo comunque che i risultati erano già stati “significativi”.

CONDIVIDI

Leggi Anche