giovedì2 Febbraio 2023
NEWS > 9 Dicembre
DUEMILA22

Brasile: il team elettorale di Lula denuncia Bolsonaro e i figli per abuso di potere

Non accennano a fermarsi le polemiche dopo le elezioni presidenziali in Brasile: il team elettorale dell’eletto Lula ha infatti denunciato...

IN QUESTO ARTICOLO

Non accennano a fermarsi le polemiche dopo le elezioni presidenziali in Brasile: il team elettorale dell’eletto Lula ha infatti denunciato Jair Bolsonaro (ancora in carica), due dei suoi figli e il suo vice Walter Braga Neto (ex ministro della Difesa) per abuso di potere e ripetuti insulti durante la campagna elettorale. Sono denunce ufficiali con cui si punta a togliere a tutti e quattro gli accusati la possibilità di ricandidarsi a cariche pubbliche nel futuro.                                                                                                                           A far scattare la denuncia sono stati i comportamenti di Bolsonaro durante la campagna elettorale: il presidente uscente, che ha perso al ballottaggio con Lula dopo aver preso la maggioranza delle preferenze nella prima votazione, ha più volte delegittimato il processo elettorale, definendo il sistema di votazione elettronico poco sicuro e quindi facilmente aggirabile.                                                                La prima delle denunce è quindi diretta a lui, a Walter Braga Neto e a due dei figli di Bolsonaro (Flavio ed Eduardo, rispettivamente un senatore e un parlamentare): essi avrebbero interferito nel processo elettorale, sminuendone costantemente la legittimità tramite dichiarazioni false, con l’obiettivo di ottenere consenso per poi arrivare a un colpo di stato militare.                                                                      Per quanto riguarda la seconda denuncia, l’accusa punta il dito con l’abuso di potere di Bolsonaro che gli avrebbe permesso di garantire illegalmente favori economici ai cittadini durante la campagna, con la chiara intenzione di “comprare” voti e quindi influenzare la decisione dei cittadini prima delle elezioni.  Al momento non ci sono stati ancora né commenti né risposte da nessuno dei quattro  denunciati. Ma conoscendo l’indole di Bolsonaro, è lecito aspettarsi un contrattacco, dato che il presidente uscente non ha ancora ufficialmente riconosciuto la sua sconfitta al voto contro Lula, nonostante manchino poche settimane al passaggio di consegne.

CONDIVIDI

Leggi Anche