26 Settembre 2022

PANE E PALLONE – Aspettando Dybala, la nostra griglia scudetto. Intanto il Napoli si gode Kvaratskhelia

Il calciomercato più pallonaro degli ultimi anni qualche colpo lo ha fin qui portato

Abbiamo sognato il ritorno di Ronaldo, e sono invece tornati Lukaku e Pogba, non così male in fondo

È Paulo Dybala il pezzo più affascinante di questa fase di calciomercato. L’argentino abbandonato dalla Juventus ha attratto gli interessi fin qui dell’Inter innanzitutto, poi del Napoli, della Roma, forse del Milan, magari di qualche società all’estero. Dobbiamo dire che per gli svincolati mala tempora currunt. Tra quelli che speravano di incassare pesanti danari svincolandosi a zero, molti sono in attesa di una proposta accettabile e hanno dovuto abbassare le proprie pretese. L’ultimo è Bernardeschi, pure lui scaricato dalla Juventus e partito per Toronto dove raggiungerà Insigne e Criscito. Chissà che Dybala non ci stia facendo un pensierino. Intanto al Messi dei poveri starebbe guardano Mourinho, e si vocifera anche di una videochiamata col patron napoletano De Laurentiis. La sensazione è che tra pochi giorni conosceremo l’esito della telenovela.

Il Napoli

Il Napoli intanto nella prima uscita estiva della nuova stagione ha messo in mostra il talento del georgiano Kvaratskhelia. Dopo il recente passato nel campionato russo e il ritorno in Georgia, questo gioiellino ha accettato la corte del Napoli che se l’è assicurato per venti denari. Kvara si è mostrato in una amichevole poco impegnativa, offrendo un po’ del suo repertorio fatto di dribbling, tiro, rapidità. Ha sostituito Insigne sulla fascia sinistra, probabilmente non lo farà rimpiangere.

Bremer

Il difensore del Torino è un altro pezzo pregiato del mercato pallonaro. I buoni difensori sono diventati merce rara e costosa. Con l’interista Skriniar in partenza verso Parigi, lo Juventino De Ligt diretto, sembrerebbe, al Bayern Monaco e Koulibaly il grande trasferitosi al Chelsea, l’appetito delle italiane è stimolato dal brasiliano di Cairo. Cairo non lo regala, ovviamente. Servono più di venti denari.

La corsa allo scudetto

Il Milan ha preso il centrocampista Adli dal Bordeaux, si tratta di un giocatore coi piedi buoni e piuttosto duttile, sarà sicuramente utile alla causa. L’ex Liverpool Origi è giunto a integrare l’attacco. Per il resto è stata confermata la squadra che ha vinto lo scudetto (col solo Kessie sceso dalla barca), e di questi tempi non è poco. Per noi oggi è ancora la favorita.

L’Inter ha riportato a casa Lukaku, ha perso Perisic ma al suo posto verrà integrato l’ex atalantino Gosens. Mkhitaryan e Asllani hanno irrobustito il centrocampo. Onana sarà il vice Handanovic. In attesa di capire che ne sarà di Skriniar, per noi se il calciomercato si chiudesse oggi l’Inter sarebbe da secondo posto.

La Juventus aveva già fatto spese lo scorso gennaio prendendo Vlahovic e Zakaria. Ha aggiunto Di Maria e Pogba che, se rendessero ai loro massimi livelli, potrebbero valere da soli la lotta scudetto. Di Maria non è più giovanissimo, Pogba dovrà dimostrare di essere ancora un giocatore eccellente. C’è l’incognita De Ligt. Chiellini ha lasciato, bisognerà inserire bene Gatti. Oggi la Juventus vale il terzo posto.

Al quarto posto piazziamo il Napoli, soprattutto perché le rivali più vicine (Roma, Fiorentina, Atalanta, Lazio) finora non hanno fatto il grande salto. Certo, il Napoli ha perso Ospina, Insigne, Koulibaly, Mertens. Ma c’è come dicevamo un Kvaratskhelia in più, da scoprire il nuovo esterno sinistro Olivera.

La griglia scudetto di Italianinews col calciomercato aggiornato al 16 luglio 2022

1 Milan

2 Inter

3 Juventus

4 Napoli

Aspettando Dybala…