giovedì2 Febbraio 2023
NEWS > 6 Novembre
DUEMILA22

Dall’asta della collezione d’arte di Paul Allen un miliardo in beneficienza

L’asta, in programma per la prossima settimana, della vasta collezione d’arte del defunto co-fondatore di Microsoft Paul Allen, dovrebbe raggiungere...

IN QUESTO ARTICOLO

L’asta, in programma per la prossima settimana, della vasta collezione d’arte del defunto co-fondatore di Microsoft Paul Allen, dovrebbe raggiungere il record di un miliardo di dollari. La collezione, composta da oltre 150 pezzi,  comprende, tra gli altri capolavori,  ”Les Poseuses, Ensemble” di Georges Seurat e il paesaggio ”La Montagne Sainte-Victoire” di Paul Cézanne, entrambi valutati oltre 100 milioni di dollari, e l’opera ”Birch Forest”, dipinta da Gustav Klimt del 1903, che ha una stima di  90 milioni di dollari.  La collezione, che verrà venduta in due serate da Christie’s,  comprende anche opere di Botticelli, Renoir, Hockney, Lichtenstein, Francis Bacon , Lucian Freud e JMW Turner.  Nel 2016, in occasione dell’esposizione di alcune delle sue opere, Allen disse che ”quando guardi un dipinto stai guardando in un paese diverso, nell’immaginazione di qualcun altro, come l’ha visto”.  Secondo la casa, la vendita potrebbe essere la più grande ed eccezionale asta d’arte della storia, superando i 922 milioni ottenuti dalla vendita della collezione Macklowe a maggio. Tutto il ricavato della vendita sarà devoluto in beneficenza, come stabilito da Allen, morto nel 2018 all’età di 65 anni per complicazioni di un linfoma non Hodgkin. Per Marc Porter, presidente di Christie’s Americas,  la collezione di Allen “raccoglie capolavori a sostegno della filantropia su scala epica. È difficile immaginare che questo sia il risultato dell’appassionata ricerca dell’eccellenza da parte di un uomo, ma Paul G Allen era davvero un visionario ed era attratto da artisti che condividevano il suo genio nel vedere il nostro mondo in modi nuovi e spiegarcelo attraverso nuovi mezzi”. Nel 2010, quando era la 37a persona più ricca del mondo, con un valore stimato di 13,5 miliardi di dollari, Allen si è impegnato a lasciare la maggior parte di questa fortuna in beneficenza. La Paul G Allen Family Foundation investe principalmente nelle comunità del Pacifico nord-occidentale – Allen era di Seattle – con particolare attenzione alle arti regionali, alle popolazioni svantaggiate e all’ambiente. Allen, che ha co-fondato Microsoft nel 1975 con il suo amico d’infanzia Bill Gates , ha donato più di 2,5 miliardi di dollari durante la sua vita per aiutare a salvare le specie in via di estinzione, finanziare la bioscienza e la ricerca sulle nuove tecnologie e finanziare progetti per esplorare i fondali oceanici.

 

CONDIVIDI

Leggi Anche